Tributo a Bob Pease esperto in analogica da National Semiconductor

Bob Pease esperto elettronica analogica

Il 22 giugno, National Semiconductor ha detto “Addio!” al suo progettista leggendario, Bob Pease, morto il 18 giugno. Durante i suoi 33 anni presso National Semicondutor, Pease ha ricevuto 21 brevetti e progettato più di 20 circuiti integrati.

Della morte dell’ analog guru di National, avevamo scritto qualche giorno fa (così come abbiamo fatto anche per l’analog guru di Linear), ma volevamo ritornare su questo perchè ci piacerebbe ricordare sempre persone come loro.

Gli inizi di Bob Pease

Dopo aver preso la Laurea in Ingegneria Elettrica presso il MIT nel 1961, Pease andò a lavorare alla George A. Philbrick Researches, che aveva lanciato l’uso commerciale dell’amplificatore operazionale nel 1952. Lì, Pease ha lavorato con gli amplificatori operazionali utilizzando componenti discreti allo stato solido.

Si trasferì in California nel 1976 per lavorare a National Semiconductor, che era rapidamente cresciuta fino a diventare una delle tre principali società di semiconduttori statunitensi basata sulla tecnologia analogica. Tra i prodotti progettati da Pease ci sono i convertitori di frequenza di temperatura e tensione utilizzati nelle applicazioni di ricerca medica negli anni ’80. Ha anche progettato un chip pre-amplificatore sismico utilizzato per misurare le scosse del suolo lunare nella missione Apollo. Tra i suoi progetti più memorabili sono l’LM331 l’LM337.

“Bob è stato uno degli ingegneri analogici che ha vissuto gli inizi dell’industria dei semiconduttori,” ha affermato Paul Rako di EDN. “Ha iniziato a lavorare con i tubi a vuoto e con i componenti discreti, poi i circuiti monolitici analogici con il processo bidimensionale. Più tardi nella sua carriera ha messo tutta questa conoscenza accumulata nella sua attività di ingegnere di applicazioni”.

Bob Pease e i seminari analogici

La reputazione di Pease comincia a crescere con la condivisione dei segreti della progettazione analogica con gli ingegneri di tutto il mondo attraverso i seminari analogici di National Semiconductor. La sua passione per la condivisione di informazioni non conosceva limiti. Lavorava tanto, rispondeva alle chiamate ed alle email: clienti, studenti, ingegneri esperti – non aveva importanza.

“Ti faceva pensare in modo diverso così potevi trovare delle alternative possibili”, ha detto Don Archer. “Amava lavorare con problemi difficili e trovare risposte eleganti”.

Poi ha cominciato a scrivere “Pease Porridge”, una rubrica mensile sulla rivista Electronic Design, delle sue esperienze nel mondo della progettazione elettronica e delle applicazioni. Gli articoli spesso iniziavano con la sua espressione marchio “What’s All This Homepage Stuff, Anyhow?”. Ha scritto anche per la rivista EDN per qualche tempo. È autore di otto libri, il più popolare è “Troubleshooting Analog Circuits”.

Erroll Dietz, il Vice President/High-Speed Products, è stato assunto da Pease nell’83: “Sono stato sempre sorpreso dalla vastità di conoscenze di Bob. Era sempre disponibile ad aiutare i nostri clienti con la sua volontà di risolvere il loro problemi difficili. Era uno scrittore prolifico e suoi articoli hanno attirato tanti ingegneri.”

Il primo webcast on-line per gli Ingegneri Analogici

A partire dal 2003, Pease teneva dei webcast studiati specificamente per i progettisti analogici. L’ “Analog by Design Show” era caratterizzato da una varietà di programmi creati per aiutare gli ingegneri elettronici a risolvere i reali problemi di progettazione.

La reputazione di Pease è cresciuta e così è diventato l’immagine di National. La sua immagine è stata descritta in molte promozioni, spesso con un taglio umoristico. Dietro l’umorismo, c’era sempre un atto serio intorno all’apprendimento. Come parte di una campagna per aiutare gli ingegneri ad evitare di ripetere i vecchi errori nei loro nuovi circuiti bandgap di riferimento, Pease si è vestito come uno zar stravagante.

“Bob Pease ci ha portato agli inizi “selvaggi” della progettazione analogica”, ha detto Rako. “Questo succede quando un nucleo di tecnici appassionati e scienziati lavorano duro, giocano e fanno ciò che vogliono”.

Recentemente Pease stava lavorando su “How to Choose an Op Amp” (Come scegliere un amplificatore operazionale). Aveva anche aggiornato l’Application Note 31, una collezione di amplificatori operazionali che risale al 1969, documentando e commentando la loro storia ed evoluzione.

Pease ha ricevuto molti premi, tra cui il Premio alla Carriera dal Embedded Systems Conference (2010) e Electronic Engineering Hall of Fame dalla rivista Electronic Design (2002). Un articolo di EE Times (2009) lo ha indicato come uno dei 10 ingegneri analogici di tutti i tempi.

“L’industria ha perso un gigante analogico”, ha detto Don Macleod, il CEO di National. Bob Pease è stato un talentato e straordinario ingegnere. E ‘stato un portavoce per National per molti anni. Bob è andato in pensione parecchi anni fa, ma ha avuto un ruolo costante come mentore per gli ingegneri; ha continuato a scrivere articoli e verificare e migliorare la documentazione tecnica. Ci mancherà la sua influenza e il suo entusiasmo.”

“Bob mi mancherà davvero con il suo umorismo intelligente. Nel mondo analogico nessuno è come Bob Pease e ho il sospetto che non sarà mai più”, ha dichiarato Dietz.


Per visualizzare il video, clicca sull’immagine
STAMPA

3 Comments

  1. electropower 23 giugno 2011
  2. virdia 27 giugno 2011
  3. linus 28 giugno 2011

Leave a Reply