Home
Accesso / Registrazione
 di 

Tutto sulle LED TV

Guida alle TV a LED

Nella “giungla” dell’innovazione tecnologica è opportuno avere delle certezze che ci permettano di fare acquisti consapevoli: ecco una breve guida per sapere tutto sulle LED TV.

Il quadro è talmente eterogeneo che risulta impossibile saper proprio tutto sulle led tv, ma si può quantomeno tracciare gli aspetti fondamentali.

La TV LED non è un nuovo tipo di tv

Questo è sicuramente il primo punto che è necessario chiarire: la LED TV non è una nuova categoria di televisori ma rientra nei TV LCD.
L’elemento di differenziazione rispetto ai tradizionali LCD sta tutto nel meccanismo di retroilluminazione attraverso i diodi luminosi, cioè i led appunto.
Sicuramente sono diventate note sul mercato grazie alla campagna pubblicitaria della Samsung per i suoi nuovi modelli ma in realtà tale tecnologia era già in commercio nel 2007, anno in cui la Samsung lanciò il suo LN-T4681F.

I due tipi di LED TV

I primi modelli di LED TV, come il sopra citato LN-T4681F erano retro illuminati da una schiera di LED distribuiti in corrispondenza di tutta la superficie del pannello televisivo. Successivamente, per ottenere tv dallo spessore ridotto, le ditte produttrici hanno eliminato questo strato ulteriore di LED e li hanno invece posizionati lungo il perimetro dello schermo. La luce viene poi proiettata e diffusa uniformemente su tutto lo schermo.

Questa tecnologia è conosciuta come "edge-lit" LED. Samsung è attualmente la ditta leader per questi prodotti. Se lo spessore ridotto è il punto forte di questi modelli è però giusto sottolineare che ne perde l’uniformità: quando viene visualizzata un’immagine bianca si può notare che i bordi esterni dello schermo appaiono più chiari e brillanti.

LED TV e tecnologia di oscuramento locale

Il tipo di retro illuminazione usato influenza il livello delle tonalità di nero sul display. Tutti i modelli di LED TV con illuminazione “full-array”, ovvero a tutto schermo, tranne l’ LC-LE700UN della Sharp, sfruttavano la tecnologia di “local dimming”, ovvero di oscuramento locale. Questa tecnologia reagisce a tutto ciò che avviene sullo schermo, consentendo la disattivazione dell’illuminazione LED nelle aree scure.

Nelle TV con la distribuzione laterale dei led invece questo non è possibile: l’intero schermo o si illumina o oscura del tutto o per niente. Uno degli esempi più riusciti di applicazione del local dimming è il modello UNB8500 della Samsung: le sfumature del nero rendono il colore, e tutta l’immagine, più realistica.

Led Tv e LCD tradizionali

Vediamo cosa è cambiato, con l’uso della retroilluminazione LED, rispetto ai tradizionali LCD. Prima di tutto va premesso che la tecnologia LED non influisce su uno dei più grandi limiti delle tv a cristalli liquidi, ovvero la scarsa qualità dell’immagine quando la tv è posizionata fuori dall’angolo di visuale, ad esempio troppo alta o bassa o laterale.

L’effetto è causato dalla netta e visibile differenza con la superba qualità che si ha normalmente. Senza dubbio i vantaggi maggiori dei LED TV sono spessore ultrasottile e minori consumi.

Il prezzo dei led tv

Se andiamo a comparare i prezzi di tutte le opzioni sul mercato delle tv si può facilmente notare che le LED TV hanno un prezzo superiore alla media, soprattutto i modelli dai 37 pollici in su. Ci si aspetta però che, con la diffusione a livello mondiale dei LED TV anche i prezzi scenderanno in modo da rendere il prodotto più competitivo. Dal punto di vista delle prestazioni infatti tutto gioca a favore delle LED TV: non si può non ammirare la qualità dell’immagine, della tonalità del nero (anche quando paragonata alle tv al plasma), la leggerezza e il risparmio dei consumi.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 30 utenti e 80 visitatori collegati.

Ultimi Commenti