Un semplice rilevatore di terremoti [progetto completo]

Presentiamo in questo articolo un semplicissimo sisma-detector. Si tratta di un apparecchio realizzabile da tutti, data la sua grande facilità di costruzione. Esso fornisce un'indicazione visiva in presenza di un movimento tellurico, anche di minima entità. In molti casi entra in funzione anche con grossi eventi sismici a notevole distanza. Il dispositivo dell'articolo può essere ampliato con altre apparecchiature, quali rilevatori di picco, unità di stampa grafica, ecc. E' sempre tenuto in considerazione l'aspetto didattico della teoria e della pratica che accompagnano l'intera realizzazione.

Introduzione

La Terra è un pianeta vivo. Continui spostamenti delle placche determinano ogni giorno migliaia di terremoti di diversa entità. Alcuni sono avvertibili solo dagli strumenti adibiti alla loro registrazione e dalle persone molto sensibili che abitano ai piani alti dei palazzi. Altri, purtroppo, causano distruzione e lutti, per la loro forza immane e incontrastabile. Un rilevatore di terremoti può essere utile in mote occasioni.

La scala Richter

Con questa scala, le misurazioni sono oggettive e viene stimata l'energia scaturita da un evento sismico (vedi approfondimenti in questo articolo). Tali valori sono calcolati dai sismografi. La tabella 1 mostra l'elenco delle magnitudo, ordinato per gravità di effetti.

Magnitudo Effetti
0°-2° Rilevato solo da strumenti dedicati
2°-3° Rilevato ai piani alti e da persone molto sensibili
3°-4° Si avvertono piccole vibrazioni
4°-5° Viene rilevato da tutti. I lampadari oscillano
5°-6° Alcuni muri si lesionano
6°-7° Crollo delle case, specialmente quelle più vetuste
7°-8° Crollano quasi tutte le case. Pericolo maremoto.
8°-9° Morte ovunque, cadono tutte le opere dell'uomo
9°-10° Distruzione totale. Le terre si spostano
>10° Solo teorico, lesioni della Terra, modifica dell'intero paesaggio naturale e umano

Tabella 1: Magnitudo

Molta letteratura sui terremoti è reperibile facilmente su Internet. Passiamo, quindi, direttamente, alla descrizione del progetto.

Definizione delle strumentazioni

Prima di proseguire con la realizzazione, indichiamo per chiarezza alcune definizioni degli apparecchi finalizzati alla rilevazione dei terremoti:

  • Sismografo: strumento che misura e registra un evento sismico;
  • Sismometro: strumento che effettua solamente la misura di un terremoto;
  • Sismoscopio: strumento che rileva un terremoto, ma non ne misura l'intensità e nemmeno effettua la registrazione. Avverte solo della presenza di un evento in corso.

La nostra realizzazione, molto semplice, si può configurare  come un promiscuo, appartenente alla prima e alla terza categoria di strumentazioni. Si tratta, in sostanza, di un rilevatore elettronico di vibrazioni, anche impercettibili, molto utile per sapere, immediatamente, se si sta verificando una scossa sismica. Per la sua natura realizzativa, non è in grado di determinare ne' la distanza ne' la gravità dell'evento. Il fatto, però, di conoscere che la terra trema è già, di per sé, una possibilità molto utile ed importante. Con questo strumento è possibile, ad occhio, valutare la forza dei terremoti e l'eventuale distanza. Esso ha la [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2316 parole ed è riservato agli abbonati PREMIUM. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici PREMIUM e potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e Firmware del mese. ABBONATI ORA con PAYPAL è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

2 Commenti

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 15 marzo 2017
  2. Giovanni Di Maria Giovanni Di Maria 15 marzo 2017

Scrivi un commento