USB2.0 e USB3.0: 10 cose da sapere sull’Universal Serial Bus

USB2 e USB3 10 cose da sapere

USB2.0 e USB3.0: dal 2010 la tecnologia USB 3.0 è arrivata sulle nostre scrivanie ma su di essa si sa ancora poco, o meglio ci sono diverse cose da sapere. Lo stesso discorso vale anche per lo standard USB 2.0, visto che, nonostante i circa 10 anni di uscita, c’è ancora molto da sapere su di esso. Di seguito è stato stilato un elenco riassuntivo delle 10 cose da sapere su USB 3.0 e USB 2.0 perché è bene conoscere le reali differenze e caratteristiche delle due.

USB2.0 USB3.0 confronti

USB2.0 e USB3.0: 10 cose da sapere

1. Date di rilascio USB.

Introduciamo l’argomento con le date di rilascio dei vari standard USB: Gennaio 1996 per l’1.0, Settembre 1998 per l’1.1, Aprile 2000 per il 2.0 e Novembre 2008 per il 3.0.

2. Cambiamenti in USB 3.0

La tecnologia USB 3.0 rappresenta il cambiamento più grande per i PC degli ultimi anni. Vediamo un sommario:
– Velocità di trasferimento più elevata, fino a 5 Gb/s
– Architettura Dual-bus – bus Low-Speed, High-Speed, Full-Speed e SuperSpeed.
– Flusso di dati bidirezionale simultaneo Dual-simplex per SuperSpeed, invece di un flusso unidirezionale half-duplex
– Supporto per lo streaming
– Supporto per maggiore potenza
– Miglior controllo del risparmio energetico
– Tecnologia Sync ‘N’ Go.

3. La confusione riguardo Low-Speed, Full-Speed, High-Speed e SuperSpeed.

Ci sono 4 distinte velocità di trasferimento, da non confondere con le quattro specifiche USB, questo è bene saperlo. Ogni nuova specifica USB ha introdotto una nuova velocità di trasferimento. Nel caso specifico USB 2.0 supporta Low-Speed, Full-Speed e High-Speed, mentre USB 3.0 supporta anche SuperSpeed con i relativi throughput (quantità di dati che in un periodo di tempo stabilito viene trasferita da un punto ad un altro) pari a 0.1875 MB/s, 1.5 MB/S, 60 MB/S e 625 MB/s. USB 2.0 non si associa sempre a High-Speed, ma a volte può operare anche in Full-Speed. Come detto, la specifica USB 3.0 supporta velocità Low, Full, High e SuperSpeed ma, mentre i dispositivi Low/Full/High-Speed sono conformi a USB 2.0, non lo sono allo standard USB 3.0, quindi un dispositivo High-Speed, ad esempio, non potrà essere etichettato come un dispositivo USB 3.0. Per determinare se un dispositivo è High-Speed , si può andare in “Gestione Periferiche”, espandere la voce “Controller USB”ed entrare nelle proprietà della sezione “Hub Principale USB” quindi cliccare sul Tab “Avanzate” e leggere a quale velocità opera l’Hub. Ci potrebbero essere più Hub Principali, quindi forse non basterà andare a vedere solo il primo.

4. Throughtput effettivo dei dati.

Tra le cose da sapere sull’USB, c’è la discordanza throughput effettivo dei dati e quello pubblicizzato dalle specifiche USB. Il primo rappresenta l’effettiva quantità di dati trasferita in determinato tempo ed è più basso del secondo: ad esempio per USB 3.0 il throughput dimostrato da Symwave è stato pari a 270 MB/s. Non aspettiamoci dunque velocità di trasferimento sopra i 400 MB/s, per ciò che concerne SuperSpeed, nel brevissimo periodo.

5. Massima lunghezza del cavo USB.

Una delle cose importanti da sapere su USB riguarda la lunghezza del cavo. Da specifiche: per USB 2.0 la lunghezze massima del cavo è apri a 5 metri, mentre la lunghezza massima totale arriva fino a 30 metri. Per USB 3.0 i dati corrispondono rispettivamente a 3 e 18 metri. Un totale di sei cavi possono essere allacciati insieme, usando 5 hub, per raggiungere la lunghezza totale massima e il cavo del dispositivo USB come uno dei sei cavi, andando quindi a ridurre la lunghezza massima totale. Se si cercano delle lunghezze totali maggiori, si può ricorrere agli estensori CAT5 per USB 2.0. C’è anche una classe speciale di cavi USB 3.0 che contiene un sistema di circuiti per raggiungere una lunghezza di 6 metri.

USB 2.0 e USB3.0 connettori

Eccoci nella seconda parte di questa scheda riassuntiva sulle 10 cose da sapere sulla tecnologia USB, sia per quel che riguarda lo standard USB 2.0 che 3.0. E’ importante avere uno schema ben preciso davanti ora che stiamo per entrare in una nuova era del trasferimento di dati. Ed è anche fondamentale conoscere le nozioni base sull’USB in modo da poterle fare proprie ed utilizzarle per comprendere e avere un giudizio critico riguardo le informazioni su USB 3.0 che, soprattutto nell’ultimo periodo, sono contrastanti ed incerte.

Continuiamo con le la lista delle cose da sapere sull’USB

6. Energia

Una delle innovazioni più significative dell’USB riguarda la possibilità di ottenere energia semplicemente collegando il dispositivo al computer. Per trovare le informazioni relative ai requisiti energetici, andare in “Gestione Periferiche”, espandere la voce “Controller USB”ed entrare nelle proprietà della sezione “Hub Principale USB”, quindi cliccare sul Tab “Alimentazione”.

7. Limitazioni dell’USB

Ogni host controller EHCI (Enhanced Host Controller Interface) USB 2.0 ha una limitazione di larghezza di banda totale pari a 60 MB/s e la larghezza di banda è condivisa da tutti i dispositivi High-Speed collegati. Se, per esempio, due dispositivi High-Speed come una telecamera digitale e un hard disk esterno sono collegati ed in uso contemporaneamente, l’ultimo dispositivo che è stato attaccato opererà ad una velocità inferiore o può succedere che si verifichi un errore di superamento del limite di larghezza di banda del controller USB. Per fronte a questo problema potrebbe bastare lo spostamento di una delle due periferiche su un’altra porta USB.

8. Tipi di connettori e di adattatori USB.

Ci sono un certo numero di connettori e di prese USB 3.0
– Connettore Standard-A
– Connettore Standard-B
– Connettore e adattatore Powered-B (nuovo per USB 3.0)
– Adattatore Micro-AB
– Connettore Micro-A
– Connettore e adattatore Micro-B
Le tabella in figura in alto mostra quali tipi di connettori USB 2.0 e USB 3.0 funzionano con adattatori USB 2.0 e USB 3.0. La specifica USB 3.0 riporta che l’unico connettore USB 3.0 che funzionerà con un adattatore USB 2.0 è il connettore Standard-A. La specifica include anche un nuovo tipo di connettore e di adattatore chiamati Connettore Powered-B e adattatore Powered-B; sono identici al connettore e all’adattatore USB 3.0 Standard-B in tutto eccetto che per due spinotti che sono stati aggiunti per l’alimentazione. E’ stato progettato per fornire energia al dispositivo USB senza bisogno di nessun’altra fonte di energia.

9. Dispositivi Hot-swap e corruzione dei dati USB.

I dispositivi USB hot-swap, che possono cioè essere scollegati anche a sistema avviato, presentano lo svantaggio di poter provocare la perdita di dati se non vengono rimossi correttamente. Ci sono tre modi per essere certi di minimizzare le probabilità di corrompere dei dati (da utilizzare ovviamente solo in situazioni delicate, in quelle normali si può procedere con la solita classica rimozione).
1. Verificare che la cahce di scrittura sia disabilitata
2. Fare attenzione al LED del dispositivo
3. Rimuovere il dispositivo
Per verificare che la cache di scrittura sia off andare sempre su “Gestione Periferiche”, poi espandere “Unità Disco” e quindi fare click col tasto destro sulla periferica che si intende controllare. Entrare in proprietà e cliccare sul Tab “Criteri” e assicurarsi che sia selezionata l’opzione “Ottimizza per la rimozione rapida”.
I LED sono anche un segnale utile per sapere se in effetti è terminata la scrittura; infatti, nonostante a schermo sia scomparsa la finestra del trasferimento, è possibile che la scrittura sia ancora in corso. Se il LED che lampeggia sulla periferica è spento, è tutto ok.
Verificate questi due punti è dunque possibile procedere con la rimozione sicura.

10. La decima cosa da sapere su USB sono i problemi che può causare.

Sono abbastanza convinto che questo punto serva più che altro a completare il quadro piuttosto che a dare una informazione che non sia conosciuta ai più. In ogni caso, sappiamo che le chiavette USB sono comode e maneggevoli e possono creare problemi quali quello relativo alla sicurezza negli uffici governativi in cui sono custoditi dati vitali. Copiarli su una chiavetta è infatti molto più semplice che masterizzarli su un CD o DVD. Un altro lato negativo è che c’è la possibilità che entrino in conflitto con altre periferiche causando l’arresto del sistema.
Ma a parte questo, non possiamo non considerare l’USB come una delle più importnati innovazioni per i computer degli ultimi 10 anni. Ora come ora, sapreste immaginarvi un mondo senza dispositivi USB?

Con l’aiuto di TechRepublic abbiamo realizzato questa top ten, se avete features o tips da aggiungere sull’USB, fatevi avanti! L’idea è quella di realizzare un documento da salvare negli appunti o nel proprio Social preferito /Facebook?

45 Comments

  1. FlyTeo 25 marzo 2011
  2. unamico 25 marzo 2011
  3. Alex87ai 25 marzo 2011
  4. MikiTux 25 marzo 2011
  5. Giovanni Giomini Figliozzi 26 marzo 2011
  6. Fabrizio87 26 marzo 2011
  7. Giovanni Giomini Figliozzi 26 marzo 2011
  8. ernenek37 26 marzo 2011
  9. Alex87ai 26 marzo 2011
  10. ernenek37 26 marzo 2011
  11. FlyTeo 26 marzo 2011
  12. FlyTeo 24 marzo 2011
  13. linus 24 marzo 2011
  14. FlyTeo 24 marzo 2011
  15. Casciana17 24 marzo 2011
  16. FlyTeo 24 marzo 2011
  17. Antonio Mangiardi 24 marzo 2011
  18. FlyTeo 24 marzo 2011
  19. max75 24 marzo 2011
  20. FlyTeo 24 marzo 2011
  21. Antonio Mangiardi 24 marzo 2011
  22. FlyTeo 24 marzo 2011
  23. raffaele80it 10 dicembre 2011
  24. MikiTux 24 marzo 2011
  25. Antonio Mangiardi 25 marzo 2011
  26. Fabrizio87 25 marzo 2011
  27. Giovanni Giomini Figliozzi 25 marzo 2011
  28. Fabrizio87 25 marzo 2011
  29. Giovanni Giomini Figliozzi 25 marzo 2011
  30. MikiTux 25 marzo 2011
  31. Fabrizio87 25 marzo 2011
  32. Antonio Mangiardi 25 marzo 2011
  33. Andres Reyes 25 marzo 2011
  34. Alex87ai 25 marzo 2011
  35. MikiTux 25 marzo 2011
  36. Alex87ai 25 marzo 2011
  37. Fabrizio87 25 marzo 2011
  38. Fabrizio87 25 marzo 2011
  39. FlyTeo 25 marzo 2011
  40. FlyTeo 25 marzo 2011
  41. Giovanni Giomini Figliozzi 25 marzo 2011
  42. Giovanni Giomini Figliozzi 25 marzo 2011
  43. Alex87ai 25 marzo 2011
  44. Giovanni Giomini Figliozzi 25 marzo 2011
  45. Fabrizio87 25 marzo 2011

Leave a Reply