Home
Accesso / Registrazione

avalle

ritratto di avalle

User title

User+

Cronologia

Membro da
4 anni 44 settimane

 

 

Ultimi POST

ritratto di avalle

Richiesta per Arduino + Android (ADK / Open Accessory)

Buongiorno,
vorrei proporre di trattare un argomento che mi interessa molto: l'interconnessione tra Arduino e Android.
E' un tema a mio parere molto affascinante perché riunisce il meglio della tecnologia digitale hobbystica e il sistema consumer più diffuso.

Ma non è solo questione di trend. Connettere uno smartphone Android ad Arduino significa poter fare le seguenti cose:

Ultimi Commenti

Un IC tester non è un'idea balzana, tanto che esistono sul mercato apparati anche professionali di questo tipo. Ho scritto "professionali" apposta perché le funzioni e la qualità diventano discriminanti per un apparecchio del genere. In fondo ti serve quando devi determinare che integrato sia un chip a cui è stata limata la superficie oppure sapere se funziona un apparato noto. Se cerchi "IC tester" su Ebay ti accorgi che escono una marea di offerte da 50 a 3000 Euro... Quindi per la realizzazione ti suggerisco prima di tutto di definire bene gli obiettivi a breve e lungo termine. Un apparato amatoriale secondo me dovrebbe consentire un uso limitato ma in tempi rapidi, e comunque la possibilità di "crescere" con aggiornamenti software che non stravolgano l'hardware completamente. Se mi chiedessero di progettare un apparato del genere avrei due ipotesi: 1) realizzare un circuito basato su Arduino Mega, con una quantità di porte di I/O e memoria di programma da poter gestire un numero...
Io direi che hai preso un po' la tangente di tutto il mio messaggio (per altro scritto per aiutarti...). Lavorando nell'ambito di una multinazionale del software credo di essere sufficientemente sensibile al tema della proprietà intellettuale... Non intendo quindi spingere al reverse engineering, piuttosto ho in mente due casi d'suo molto più nobili e tipici per l'hobbista elettronico: - riparare da sé una scheda in cui un IC "limato" smette di funzionare. - riuso di componenti digitali a partire da schede e surplus parzialmente funzionanti. Con l'IC tester individui di che IC si tratti e verifichi se funziona, così ne puoi acquistare uno funzionante in sostituzione di uno bruciato oppure puoi recuperare quelli funzionanti per il tuo laboratorio.
No problem, dai! Tienici aggiornati sui tuoi sviluppi.
Gps
Scusa ma a volte l'uso di abbreviazioni non aiuta. Ci riprovo io a capire meglio. Cosa intendi per "barchino rc per andare a pescare"? rc sta per radiocomandata? Se sì, per andare a pescare cosa significa? Poi andiamo al concetto di "antenna". Su molti siti si parla ormai di "antenna GPS" per intendere veri e propri apparati riceventi GPS, mentre il termine antenna dovrebbe significare solo l'antenna vera e propria che si collega al ricevitore radio in banda GPS. Ma tant'è... Pur usando il termine antenna GPS per intendere un ricevitore GPS, si può parlare di "raggio d'azione" solo nel caso di apparati GPS a cui ci si può connettere con Bluetooth. Non so se esistano GPS con a bordo WiFi, ma in entrambi i casi la portata della comunicazione con un altro apparato (PC, smartphone, Arduino, ecc.) non sarà mai superiore a qualche decina di metri, pur in spazio aperto come immagino sia un lago o al mare dove vai a pescare. Un approccio più consono ai tuoi obiettivi (e alla fine anche più...
Considerando l'elevato numero di linee 485 che vuoi creare ti suggerisco di appoggiarti a delle UART hardware connesse su bus SPI o I2C. Per esempio puoi utilizzare dei chip tipo SC16IS740/750/760 che contengono una UART compatibile RS485 con numerose caratteristiche che indipendentemente dalla velocità di trasmissione dati e dal tipo di applicazione ti saranno senz'altro utili: - buffer FIFO 64 bit - interrupt - commutazione RX/TX Spero di averti aiutato un po'. La tua esigenza è molto particolare ma certamente il tema della comunicazione Arduino-to-Arduino è molto interessante e meriterebbe di essere affrontato nella prospettiva della costituzione di reti di dispositivi intelligenti (es. in ambito domotico) in cui la comunicazione tra apparati omologhi (es. master/master invece che i classici master/slave) gioca un ruolo importante.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 73 visitatori collegati.

Ultimi Commenti