Home
Accesso / Registrazione

gitamani

ritratto di gitamani

Cronologia

Membro da
4 anni 1 settimana

 

 

Visita il sito EOS-Book con centinaia di progetti ed articoli!

Visita il nuovo sito di EOS-Book

Ultimi Commenti

Io sono un felie possessore di Asus Transformer con Android. Per chi ha scritto: "L'altra faccia della medaglia è che i sistemi Apple non si bloccano (quasi) mai. Vedi ad esempio il 'casino' (è il caso di dirlo) delle applicazioni Android contro la qualità certificata Apple delle Apps." Andate a vedere questo articolo di pochi giorni fa: http://www.jacktech.it/news/hi-tech/cellulari-e-smartphone/app-ios-vs-android-apple-va-in-... Giuseppe
Date un'occhiata al lavoro che ho fatto nel nostro teatro riguardo l'illuminazione dell'atrio, della sala e del palco: http://www.filoviva.it/index.php?mod=news&op=read&id=it/1299105200 http://www.filoviva.it/index.php?mod=00_News&op=read&id=it/1296344845 e i fari teatrali http://www.filoviva.it/index.php?mod=fari_teatrali_modificati_a_led I prezzi, se acquistate direttamente dalla fabbrica, non sono poi tanto alti. Ho fatto un calcolo e la spesa della sostituzione delle lampade per l'illuminazione dell'atrio, della sala e del palco (non i fari) dovremmo recuperarli con quello che risparmiamo di corrente in meno di un anno. Giuseppe
Ma ti rendi conto di aver scritto una serie di falsità. Sei tu che ti devi aggiornare. Quello che hai scritto valeva qualche anno fa. Ora, a parte il fatto che funzionano a corrente costante, che però non significa che non si può alimentarli in tensione (basta utilizzare un alimentatore switching con tensione di uscita regolabile), e che necessitano di essere raffreddati, la luce emessa può essere bianco freddo, bianco caldo oppure monocromatica (rosso, verde, blu e altri colori) e con un'apertura che rasenta i 180°. Puoi vedere il lavoto che ho fatto io con un led da 100 W bianco freddo in sostituzione della lampada allo iodio da 1000 W in un faro teatrale su www.filoviva.it. Giuseppe
Quanta ignoranza si legge su internet. I led ad alta potenza sono totalmente diversi dal quelli che si usavano una volta. Ma basta fare una ricerca su Google o provare a cercare quello che in questo campo c'è sulle aste online per aggiornarsi. I led di cui si parla nell'articolo da 0,1 W non hanno bisogno di essere raffreddati (esistono led ad alta potenza da 1 W da 10 mm che non hanno bisogno di raffreddamento). Hanno bisogno di dissipatore i led da 3 W in su. Per essere alimentati a 220 V vanno messi in serie e non serve nessun circuito stampato (esistono già delle luci natalizie dove i led sono inseriti in un tubo di gomma). Che vanno alimentati in corrente è vero (in questo caso non serve nessuna alimentatore perchè, appunto come scritto prima, vanno alimentati a 200V raddrizzata e stabilizzata) ma non significa che non si possano alimentare in tensione: basta una alimentatore switching con tensione di uscita regolabile. Si trovano lampade a led sia a 12 V che a 220 V. Ho una...
Sono passati più di tre anni e, solo ora, ho letto la risposta al mio commento. Credo che non ci siano più bisogno di spegazioni perché ormai le lampade a led sono disponibili in tutti in tutti i negozi e persino l'ENEL le regala a chi passa a questa azienda. Comunque rispondo: i luxmometri erano diversi perché non ne avevo due uguali a, se facevo le misure separate qualcuno poteva dire che avevo barato. I due strumenti anche scambiandoli davano comunque la stessa misura. La luce bianca viene prodotta con dei LED ai fosfori dicromatici:un LED GaN blu immerso in una resina epossidica contenente fosfori, generalmenteYAG (Yttrium Aluminium Garnets) drogato con cerio. I fosfori operano una conversione verso lunghezze d'onda minori, creando un colore complementare al blu,mentre la riga nel blu rimane invariata. Le due componenti si sommano e vanno a formare una luce bianca di buona qualita. Per quanto riguarda l'efficenza luminosa dei led il 13...
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 5 utenti e 34 visitatori collegati.

Ultimi Commenti