Home
Accesso / Registrazione

fabius

ritratto di fabius

Cronologia

Membro da
3 anni 47 settimane

 

 

Ultimi Commenti

Penso che le centrali nucleari per quello che la attuale tecnologia propone (che non è molto diversa da quella di qualche anno fa in quanto si basa ancora sulle barre di uranio)serve solo a chi le costruisce e fa girare danaro in quella fase e basta. Se consideriamo il costo ininiziale, il costo dello stoccaggio o eventuale smaltimento delle barre di uranio esaurite, e,il fardello della centrale a fine vita dove oltre alle barre di uranio tutte le parti metalliche coinvolte nei vari processi radioattivi si sono a loro volta attivate e quindi rappresentano un ulteriore carico di materiali di non facile smaltimento, considerato che si parla di centinaia e centinaia di anni per tendere ad un esaurimento della radioattività residua.Tutto questo considerando un percorso normale, mentre in presenza di un evento naturale così violento come un terremoto (e l'Italia non mi sembra un paese esente da terremoti)quello che può succedere,al di là dei calcoli e delle previsioni dei "Cervelloni" non...
MI trovo in accordo con quanto scritto da William e infatti penso che nulla di quello che viene costruito dall'uomo possa essere esente al 100% da problemi di funzionamento dobbiamo però tendere a scegliere situazioni che in caso di imprevisto non possano comunque creare un danno che si perpetua nelle generazioni a venire. A volte anche in campo Chimico Industriale ci troviamo di fronte a danni che sono inaccettabili.
Volendo guardarsi intorno le alternative ci sono già basterebbe solo la volontà politica di uscire dai soliti interessi di bottega e invece di continuare ad ingrassare le solite figure investire due soldi in una nuova direzione. Un esempio secondo me fantastico e reale e che si potrebbe diffondere in campo di risparmio energetico è quello realizzato in alcuni edifici dove il riscaldamento degli stessi avviene attraverso il calore corporeo delle persone che li frequentano che viene catturato e restituito nell'ambiente attraverso un procedimento che non conosco ma che mi sembra veramente "rivoluzionario"
Valerio44 chiede, dove vanno a finire le scorie delle centrali Nuc ? Teoricamente dovrebbero finire in siti appositamente individuati che dessero il massimo delle garanzie sulla sicurezza come ad esempio dal punto di vista geologico nel caso di vecchie miniere dove far riposare le scorie per quanti, 1000 anni? Purtroppo la natura non è così prevedibile come una certa parte di uomini vorrebbe e fa brutti scherzi.Il caso della Germania ad esempio, dove una vecchia miniera di sale abbandonata, nel paese di ASSE, situato fra Amburgo ed Hannover, era stata utilizzata per lo stoccaggio definitivo di circa 126000 fusti contenenti scorie radioattive. Le miniere di sale a detta degli esperti erano considerate i siti più sicuri e geologicamente stabili nel tempo,ma non è stato cosi e a distanza di circa 30 anni a causa di infiltrazioni di acqua salata si sta verificando quello che molte persone "normali" avrebbero ad istinto previsto cioè la corrosione e la conseguente perdita dei fusti e...
E' evidente che il nucleare per l'Italia non è conveniente considerando i costi di realizzazione della centrale, l'acquisto di combustibile, lo smaltimento delle scorie la centrale stessa che a fine vita sarà anch'essa una gigantesca scoria in quanto le parti a stretto contatto col processo si saranno attivate e un eventuale smaltimento avrebbe dei costi tali che nessuno vorrebbe affrontare.E' un film che abbiamo già visto in Italia con le vecchie centrali che avevamo avviato e dove L'ENEL non ha maiprovveduto a smaltire l'uranio e smantellare i rottami contaminati perchè troppo oneroso fino a che sredo sia intervenuto lo "Stato" cioè noi cittadini come sempre! Alla luce di tutto questo concordo con Emanuele, conviene continuare a comprare l'energia mancante dalla Francia costa sicuramente meno e se ci fosse buon senso e meno clientelismo dirigere parte dei fondi sulle alternative. Oltretutto una volta realizzate le attuali centrali NUC quindi 3-4 anni sarebbero sicuramente obsolete,...
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 68 visitatori collegati.

Ultimi Commenti