Home
Accesso / Registrazione

vaka85

ritratto di vaka85

User title

User

Cronologia

Membro da
3 anni 22 settimane

 

 

Ultimi Commenti

L'alimentazione senza fili è un argomento molto attuale in ambito di ricerca scientifica ed industriale. Non per sviluppare progetti come il "caricatore senza fili" di questo articolo però. Dal momento che per far funzionare questi circuiti vanno comunque appoggiati o avvicinati ad una "base" o sorgente di energia, non è poi così diverso da dovergli infilare il filo del caricatore, o infilare il cordless nella base come già si fa.. Ancora, che io sappia, non esiste niente che riesca a caricare dispositivi come per esempio un cellulare, senza fili. La potenza richiesta è parecchia.. La vera sfida è sfruttare tutta la potenza elettromagnetica che c'è nell'ambiente al giorno d'oggi. Pensate quanti segnali ci investono continuamente! Wi-fi, cellulari, radio, tv, bluetooth e chi più ne ha più ne metta. Il problema è riuscire a catturare questa potenza (energy harvesting), ed è proprio il problema su cui si concentra parte della ricerca in ambito ingegneristico. Non è un problema così...
Bisognerebbe prendere esempio, soprattutto visto lo "scottante" tema dell'energia mai così attuale come in questi giorni... Per non parlare poi dell'eolico!! Di potenzialità ne abbiamo un bel pò, il problema è che pochi la sfruttano o vogliono sfruttarla..
Grazie, molto utili!! Io ho sempre usato quelli di office, che trovo molto comodi, però questi sono ancora meglio :)
Che premi di prima qualità! complimenti!! mi iscrivo ;)
Pic o ne555... Se devono lampeggiare e basta va benissimo un ne555. Cerca lo schema di un astabile in rete, ne trovi a bizzeffe, anche di calcolatori per trovare automaticamente i valori dei componenti in base alla frequenza da usare. Se vuoi fare giochi di luce più complessi, invece, dovrai usare un pic.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 visitatori collegati.

Ultimi Commenti