Home
Accesso / Registrazione

Maria Rosa Malizia

ritratto di Maria Rosa Malizia

User title

User

Cronologia

Membro da
3 anni 17 settimane

 

 

Ultimi POST

ritratto di Maria Rosa Malizia

Il turbo C

Realizziamo con il turbo C il seguente programma:
#include
#include
#include
//ciclo while
int main()
{
int numero,quadrato;
printf("\n\nPROGRAMMA che calcola i quadrati dei numeri inseriti\n");
printf("\nciclo WHILE\n");
while(numero!=0)
{

printf("\nINSERISCI UN NUMERO\nnumero= ");
scanf("%d",&numero);

ritratto di Maria Rosa Malizia

Programmiamo in Turbo C

Vi piace ancora programmare in turbo C?
Volevo proporvi un semplice esercizio che esegue le quattro operazioni. #include
#include
float divisione(float a,float b);
float somma(float a,float b);
float moltiplicazione(float a,float b);
float sottrazione(float a,float b);
//funzione main
int main(float)
{

Ultimi Commenti

Non mi vengono in mente altri metodi ma ho modificato leggermente il tuo programma per fare risolvere al programma tutti i logaritmi che voglio senza fissarlo dall'interno al numero n da te scelto. #include <stdio.h> #include <math.h> #include <conio.h> int main() { float n,logaritmo,base,elevazione; printf("Inserisci n\t"); scanf("%f",&n); // n=98765; logaritmo=0; base=10; while (1) { elevazione=pow(base,logaritmo); if(elevazione>n) break; logaritmo+=0.001; } printf("Il logaritmo e' %f\n",logaritmo); getch(); }</conio.h></math.h></stdio.h>
Se tra il numero 1 e il numero 9 ci sta il 3 o il 5 non è questo il problema. Se diciamo a un bambino che conosce solo i numeri interi dirà certamente che tra il numero 1 e il 9 ci sono anche il 2,3,4,5,6,7,8 . Naturalmente ha ragione il bambino in quanto i numeri interi sono solo quelli che stanno tra il minimo e il massimo di un intervallo. Se invece poniamo la stessa domanda a qualcuno che conosce i numeri razionali allora dirà certamente che ci sono infiniti numeri compresi tra il minimo e il massimo. Pochissimi a mio avviso daranno la risposta che c'è il numero 5, e molto meno daranno la risposta che c'è il numero tre. L'articolo all'inizio dice una cosa giusta: la matematica non è un'opinione.
se vuoi imparare l'elettronica ti consiglio di visitare i miei siti http://www.webalice.it/mariarosa.malizia/index.html http://elettronicadoc.altervista.org/ e di seguire i miei aggiornamenti sulla mia pagina di facebook https://www.facebook.com/Elettronicadoc In questi link puoi vedere gratuitamente tutto quello che ti interessa. Se invece sei uno studente puoi anche cercare dei testi di elettronica delle varie case editrici come zanichelli, minerva, calderini etc. oppure nei vari mercatini dei libri usati.
L'algebra di Boole sviluppata nel 1854 all'University College di Cork da Boole per scrivere in forma algebica la logica delle proposizioni, assume oggi un ruolo importante in vari ambiti, in particolare nella logica matematica e nell'elettronica digitale, dove nella progettazione dei circuiti elettronici rivestono grande importanza i teoremi deducibili dagli assiomi che fondando l'algebra e in particolare si ricordi ilteorema di Shannon del 1940 utilizzato per scomporre una funzione booleana complessa in funzioni più semplici, o per ottenere un'espressione canonica da una tabella della verità o da un'espressione non canonica. Tutte le porte logiche digitali utilizzate in elettronica sono le più piccole parti ( naturalmente miniaturizzate in un unico Chip) che possono formare un grande microprocessore. Tutto questo grazie all'algebra di Boole e a chi per primo iniziò ad utilizzarle nei circuiti ad interruttori che simulavano le porte logiche. Oggi la miniaturizzazione è talmente...
e se ricordiamo il pi-day con una torta? https://www.facebook.com/photo.php?fbid=263522563730203&set=a.211741075575019.53085.210099...
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 33 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti