Home
Accesso / Registrazione

Giovanni Giomini Figliozzi

ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

User title

PowerUser

Cronologia

Membro da
3 anni 21 settimane

 

 

Ultimi POST

ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

conversione account

Buongiorno. Quando mi sono iscritto su questo sito, l'ho fatto tramite il sistema di login di facebook. Il vantaggio che ho avuto è che ci è voluto meno di niente a registrarmi. Lo svantaggio è che ho il nome troncato a metà e ultimamente, siccome facebook sta facendo le bizze, spesso ho difficoltà a fare il login.
È possibile convertire il proprio account ed avere un username e una password?

ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

Segnali strani sulla rete AC 220V

Vorrei avere un vostro parere su un problema che sto cercando di affrontare.
Da diverso tempo sulla rete elettrica di casa, la solita 220V @50Hz, si è sovrapposto un segnale aggiuntivo alla frequenza di 7850Hz più almeno una sua armonica a 15,##KHz.

ritratto di Giovanni Giomini Figliozzi

difetto di visualizzazione del pulsante email

Non è un bug grave, volevo solo mettervi al corrente del fatto che il layer contenente il pulsante email si allunga un pò troppo. forse potrebbe essere opportuno impostare una dimensione fissa per quell'elemento.
le immagini potrebbero aiutare a capire
http://giomini.altervista.org/_altervista_ht/eos1.png
http://giomini.altervista.org/_altervista_ht/eos2.png

Ultimi Commenti

Ci si può permettere di fare approssimazioni solo quando le prestazioni sono modeste, quando si comincia a spingere una tecnologia le approssimazioni si smontano da sole una alla volta... Ora ad esempio sto lavorando a un progetto di latch che dovrebbe gestire un clock a 40GHz. L'implementazione è un po' particolare, in pratica ci sono delle celle differenziali con 3 MOSFET (processo a 60nm su silicio) nelle quali durante ogni ciclo di ck uno dei 3 transistor deve accendersi così tanto da spegnere gli altri due. Nel dimensionamento è stata scelta una corrente di bias dello specchio di 500µA. Peccato che ATTRAVERSO LA CAPACITA' del gate di un transistor scorra 1mA dritto nel drain dello specchio! (nel transitorio di accensione) Poi ci sono tutte le resistenze di uscita dei transistor che fanno davvero schifo ecc. Ora non mi soffermo troppo sui dettagli, ma in un progetto del genere c'è una difficoltà enorme a tenere a mente qualcosa come 20-30 parametri tutti insieme senza trascurare...
Credo che il "silicone" del punto 2 sia in realtà silicio... Il grafene viene preparato stendendo su un substrato generico un film di rame. Qui sopra si depositano gli atomi di carbonio in genere con processo CVD. Successivamente il film di rame col grafene attaccato sopra viene immerso in soluzione acquosa di acido solforico H2SO4, questo "scioglie" il rame dando solfato di rame CuSO4, e infine il grafene viene ripescato con un pezzo di wafer di silicio. Questo è il modo in cui si prepara in laboratorio. Non so se esiste anche un metodo industriale diverso... "tutte queste potenzialità sono racchiuse in una matita" Nelle mine delle matite in realtà c'è un impasto di grafite, tant'è vero che la grafite viene usata spesso come elemento resistivo (è divertente far reggere una mina a un amico, e poi toccare i suoi capi con una pila da 9V LOL)
OK, questo mi interessa proprio. Appena posso andare a ricaricare la poste pay mi iscrivo a EOS. Personalmente non mi è tanto utile il fatto di acquisire i codici dei telecomandi, anzi non saprei proprio che farmene (a casa ho un cancello manuale), però tra tutte le idee malsane che ho avuto negli ultimi tempi c'è stata quella di realizzare un sistema ricetrasmittente che funzionasse a 433MHz (che se non sbaglio è una frequenza libera). Non ho nemmeno cominciato visto che la lunghezza d'onda a quella frequenza non è molto lunga, bastano 15cm di filo per sfasare di 90 gradi... Penso che sfrutterò il progetto per capire bene come lavorare con la parte analogica, e volendo anche con quella digitale :) Emanuele, mi confermeresti se è utilizzabile come base per realizzare un sistema che scambia informazioni dati tra più postazioni? Le codifiche tanto vengono realizzate via software, o sbaglio? Comunque devo farti i complimenti perchè è proprio un bel progetto!
ok ok, ti ringrazio emanuele, a me servirebbe quindi come esempio di progetto più che come progetto vero e proprio, e sembra proprio adatto alle mie esigenze.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti