Home
Accesso / Registrazione

Kino

ritratto di Kino

User title

User

Cronologia

Membro da
3 anni 14 settimane

 

 

Ultimi POST

ritratto di Kino

Da dove iniziare?

Buongiorno a tutti,
mi sono appena iscritto al forum ma seguo da qualche tempo il sito, che trovo molto interessante.
Lavoro come programmatore e mi piacerebbe molto iniziare a programmare i microcontrollori ma purtroppo le mie conoscenze di elettronica sono scarse.

Ultimi Commenti

Ciao a tutti, io ho uno smartphone da agosto, comprato a causa di un furto subito in vacanza. Non ho mai usato molto il telefono e quindi ero restio a spendere tutti quesi soldi per avere un oggetto che non avrei utilizzato al massimo delle potenzialità. Ho scelto uno smartphone che avesse anche un sistema GPS offline, in modo da non necessitare di una connessione (e conseguente abbonamento onerosi) permanente alla rete. Avere uno smartphone non significa essere sempre connessi come vedete. Dato che buona parte della giornata sono in ufficio o a casa, dove ho una connessione a internet (ma anche un pc), non mi serve un abbonamento dati che sfrutterei all'1%. Conosco gente davvero dipendente, che quando esce, invece di chiacchierare con gli amici, passa tutto il tempo con lo smartphone in mano a chattare o a postare foto su facebook. In vacanza ho visto persone passare buona parte del tempo a inviare quotidianamente le foto del viaggio, come se qualcuno fosse impaziente di vederle....
Ciao a tutti, a giudicare sia dall'articolo che dalle risposte mi sembra ci sia molta confusione riguardo al mondo del reversing. Premetto che non voglio fare l'arrogante ma fare chiarezza, visto che per anni ho frequantato l'ambiente del reversing e ho anche scritto alcuni Crackme, KeyGenen e tutorial e ho conosciuto molti cracker della scena italiana e non. Non me ne voglia l'autore di questo articolo ma inserire dei pezzi di codice in questo modo non chiarisce affatto cosa voglia dire creare un keygen. Qui mi sembra ci sia uno scopiazzamento preso da tutorial già in circolazione in rete da anni e in particolare su famoso sito di reversing. Anche gli articoli dello stesso autore precedentemente postati su questo sito sono molto 'familiari' e già in rete da molto tempo e casualmente trattano tutti dello stesso argomento di tutorial già vecchi di anni (Lezione su ollydbg, Come patchare un programma, Come creare un key generator ecc.ecc.) ma sarà solo una casualità... Detto questo,...
Ciao Fabrizio, sono d'accordo con te in parte ma dissento quando dici che è stato fatto un riassunto per rendere il discorso più accessibile per i non addetti ai lavori. Chi è a digiuno di assembly di debugging o di programmazione non trae giovamento dal vedere listati di eseguibili disassemblati o parti di codice con una breve descrizione. A mio parere (ma posso ovviamente sbagliarmi) sarebbe stata più utile una spiegazione più teorica, che rimandasse poi ai siti di reversing per un eventuale approfondimento, dove la generazione del keygen è spiegata dalla prima all'ultima riga. Dubito che chi è a digiuno di reversing possa aver capito qualcosa del codice disassemblato o dei sorgenti assembly; l'errore secondo me è pubblicare qualcosa a metà tra un articolo tecnico specifico e una lezione teorica. Per quanto riguarda il DES hai ragione quando dici che la crittoanalisi è una parte fondamentale di un attacco ad un algoritmo, ma alla fine serve solamente per migliorare le tue procedure...
Non sono espertissimo di crittografia, ma se fosse possibile estrarre la chiave da un testo cifrato allora non servirebbe usare il bruteforcing ma semplicemente un algoritmo di reversing, stile keygen. Il bruteforcing non è altro che una serie di tentativi di decrittazione con diverse chiavi, prese da un 'dizionario' o create ad hoc in seguito a crittanalisi. Correggimi se sbaglio. Ciao, Kino.
Una volta in italia esistevano diversi gruppi di reverser, anche validi a livello internazionale. Alla sera ci si trovava su canali irc par parlare di cracking, degli ultimi metodi di protezione, si scrivevano tutorial dove si analizzavano i nuovi algoritmi creati dalle software house. Si frequentavano anche i canali internazionali dove c'erano i più bravi cracker in circolazione. Vi parlo di più di 10 anni fa, quando c'erano ancora i modem analogici... Bei tempi...
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti