Home
Accesso / Registrazione

illupo89

ritratto di illupo89

User title

User++

Cronologia

Membro da
2 anni 28 settimane
Blog
Vedi messaggi recenti del blog

 

 

Ultimi POST

ritratto di illupo89

Riservato agli Abbonati PremiumBatterie al litio: Battery Management System

Tecnologia
ritratto di illupo89

Batterie al Litio: scegliamo le migliori.

Tecnologia

Ultimi Commenti

ciao a tutti dopo la mia lunga assenza annuncio il mio ritorno. Ieri infatti sono tornato alla mia vita universitaria e quindi adesso sarò più attivo che mai. Non so come ma Piero già lo sapeva augurandovi " in bocca al lupo " Vi sbranerò tutti ahahahahahhaah. :-P Scusate per lo spam !!!!!!!!!!! :-P
Ciao Secondo me prima di passare alla scheda di pilotaggio ti conviene capire cos'è e cosa fa un motore passo passo. In breve (ma ti consiglio di scegliere più nel dettaglio in giro su internet)un motore passo passo è formato da un rotore che a sua volta contiene un certo numero di avvolgimenti collegati opportunamente tra di loro.Il numero di avvolgimenti determina il numero di passi che il motore deve compiere per effettuare un giro completo, quindi, la tua seconda richiesta non può essere soddisfatta perché il numero di passi in un giro è fisso e non può essere cambiato. Per la velocità non so dirti in commercio c'è un motore che la raggiunge comunque in genere i passo passo vengono usati a velocità ridotta in applicazioni dove c'è necessità di un'alta precisione. Questo è dovuto proprio alla loro caratteristica di muoversi a passi ( esempio 250 passi per giro ). Comunque ti consiglio di specificare maggiormente la richiesta magari illustrando l'applicazione che hai in mente.
Ciao se ho capito bene tu vuoi fare un computer senza l'uso di una CPU esterna? se è cosi la vedo dura se vuoi arrivare a gestire qualche decina di operazioni. Inoltre devi costruire tutto il sistema di controllo del LCD che già da solo è un bel progetto se realizzato a transistor.
ciao ti rispondo alla domanda con un aneddoto che usava sempre un mio professore delle professionali : "La massa è come la mamma c'è ne una sola" io aggiungo più è "unica" meglio è. In particolare la cosa importante è che il potenziale della stessa sia lo stesso in tutti i punti del circuito e di conseguenza la resistenza delle piste di massa devono essere le più piccolo possibili. Detto questo dunque, ti consiglio di fare un unico piano di massa che colleghi tutti i componenti. Naturalmente se il sistema andrà in ambienti molto rumorosi il discorso cambia e ha bisogno di uno studio approfondito considerando la precisione che si vuole raggiungere e il tipo di rumore presente.
ciao, secondo me la poca simpatia che gli umanistici hanno per la matematica è dovuta principalmente a : "La notevole peculiarità della matematica sta nell’assoluta attendibilità delle sue asserzioni, garantita dal sistematico ricorso alla prassi della dimostrazione, che consente di confermare la veridicità di una determinata congettura mediante lo svolgimento di un rigoroso ragionamento logico." Gli umanisti spesso non sono interessati a trovare la realtà, quindi a dimostrare indiscutibilmente le loro teorie per vari aspetti ma soprattutto perché secondo loro fanno ARTE. Quest'ultima per definizione non deve avere un utilità quindi non deve essere reale, inoltre la logica matematica è basata su condizioni e limiti ben precisi che a volte si scontrano con la fantasia che è fondamentale per un umanista. Per quanto riguarda la proposta di Piero, anche io sono interessato alle simulazioni Montecarlo, perché ne ho tanto sentito parlare ma non ho mai avuto la necessità di approfondirle...
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 70 visitatori collegati.

Ultimi Commenti