Home
Accesso / Registrazione

Stefano Panichi

ritratto di Stefano Panichi

PROFILO

Profilo Google+

https://plus.google.com/u/0/104902726633056566547/posts

Cronologia

Membro da
1 anno 23 settimane
Blog
Vedi messaggi recenti del blog

 

 

Visita il sito EOS-Book con centinaia di progetti ed articoli!

Visita il nuovo sito di EOS-Book

Ultimi POST

ritratto di Stefano Panichi

Sakura: un Arduino che viene dal Giappone

Microcontrollori
ritratto di Stefano Panichi

Oggi testiamo la RENESAS RPB RX210 demoboard

Microcontrollori

Ultimi Commenti

Data la compattezza e la potenza del processore installato sarebbe possibile creare un analizzatore di aritmie cardiache cioè un dispositivo che si indossa e si collega a due sensori che rilevano il battito cardiaco (un po come si fa quando si fa l'elettrocardiogramma). Se il segnale rilevato esce fuori dai parametri standard attiva un cicalino per segnalare che l'anomalia e naturalmente si tiene in memoria l'allarme in modo da poter scaricare i dati su un computer e analizzarli successivamente.
L'ho provato anni fa e non mi era sembrato molto user friendly. Prodotto interessante più che altro per studenti che vogliono sperimentare un pò di elettronica senza aver bisogno di un laboratorio fisico. Ma probabilmente con il tempo è cresciuto ed è maturato. Lo proverò.
Mi scuso innanzitutto se non rispondo subito ma sono ancora al mare e quindi il tempo lo passo soprattutto in spiaggia. Quanto alla compilazione online è ovvio che il codice rimane di proprietà di chi lo ha fatto. Naturalmente valgono le condizioni di Renesas che potrete trovare qui http://www.renesas.com/products/promotion/gr/index.jsp. Ovviamente se usate questa scheda per scopi commerciali o cose per cui non volete assolutamente che il vostro codice vada in mani altrui, non dovete usare questo sistema, ma il sistema di compilazione ufficiale fornito da Renesas con l'ambiente HEW. Ma se non avete questi problemi allora il sistema online è quanto di più comodo ci sia per lavorare visto che possiamo accedere all'ambiente da qualunque posizione e piattaforma. Ma fatevi una domanda: che ne è di tutte le email e i documenti che avete sul cloud (gmail, dropbox, facebook, google+, twitter) ? Il problema è lo stesso.
Credo che Renesas abbia fatto una scheda compatibile appunto per contrastare la concorrenza di Arduino soprattutto nel mercato domestico (cioè quello giapponese). Se avesse fatto un sistema diverso gli hobbisti che avevano già Arduino non sarebbero mai passati a Sakura e poi c'è una notevole mole di shields e di codice open source che possono essere utilizzati da questa scheda. Secondo me un punto forte di Sakura è il fatto che può fare di piu di qualunque altra scheda e quindi può fare cose che arduino uno non potrebbe mai fare: ad esempio elaborazione digitale di segnali, o applicazioni come il controllo vettoriale di un motore, applicazioni in cui l'RX63 è perfettamente a suo agio. Può essere comparabile con Arduino due che però non ha l'ethernet nativo, la predisposizione Xbee, e la microSD. Una bella differenza direi.
Come ho già detto non siamo obbligati ad usare il compilatore online. Si può usare anche il compilatore ufficiale Renesas per la serie RX600 che è lo stesso che ho presentato nell'articolo dedicato alla demoboard RX210. L'idea del compilatore online secondo me è molto buona per il target di persone che si voleva raggiungere cioè gli hobbisti. Si voleva fare qualcosa che fosse molto semplice da utilizzare, senza i problemi di installazione ed uso di uno strumento professionale quale HEW di Renesas. In fondo l'obbiettivo di Arduino è proprio quello di mettere a disposizione uno strumento semplice da utilizzare ed alla portata di tutti. Anche NXP con MBED (http://mbed.org/) ha percorso, con successo direi, la stessa strada.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 21 utenti e 67 visitatori collegati.

Ultimi Commenti