Home
Accesso / Registrazione

Luca.Ruggeri

ritratto di Luca.Ruggeri

Cronologia

Membro da
1 anno 40 settimane

 

 

Ultimi Commenti

ciao, anche io sono audiofilo e mi sono divertito a leggere i commenti dei miei colleghi sulla "purezza del suono delle valvole"! In realtà, le valvole non sono più o meno pure dei transistor. Il vantaggio tecnologico che possono avere è che essendo analogiche, non soffrono di clipping o di distorsioni non lineari che all'orecchio umano suonano innaturali o "fredde". La valvola ai limiti della distorsione genera delle armoniche pari che "rafforzano" il suono percepito, che sembra più caldo. Il transistor taglia il suono, ovvero produce una uscita costante, e questo è fastidioso. MA tutto il discorso fila se l'intera catena audio è analogica, ovvero giradischi, step-up oppure pre-phono a valvole, amplificatore a valvole, casse cablate. Se la sorgente è il FLAC o il CD, attenzione... le valvole potrebbero suonare meglio solo.... perchè più costose!! l'effetto placebo esiste anche al di fuori della medicina, c'è anche chi sente il suono dei cavi!!
Aggiungerei anche: batterie ni-mh tradizionali e quelle "ibride" con autoscarica limitata, che potrebbero tranquillamente sostituire in tutto e per tutto quelle alcaline usa e getta. Poi magari una overview sulle LiFePo4 che sono lo stato dell'arte delle ricaricabili!! ciao Luca p.s. volendo posso collaborare all'articolo!
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 66 visitatori collegati.

Ultimi Commenti