Home
Accesso / Registrazione

antonio_el

ritratto di antonio_el

Cronologia

Membro da
1 anno 29 settimane

 

 

Ultimi Commenti

sarebbe interessante avere un ordine di grandezza di cosa serve avere al 'minimo' per provare... e quanto costa?   grazie
Nel solito 'spirito' dell'applicazione estensiva  del concetto di analogia.... consiglio questa tecnica per chi si vuole cimentare con Arduino ai fini di sperimentare musica elettronica. E' possibile creare  Xilofoni artigianali, i cui trasduttori 'piezo' installati sotto ogni singola 'nota', vengono 'pollati' ciclicamente (come evidenzia l'articolo con  4 possibilità di codifica in binario possono essere indirizzati 16 distinti suoni diversi ) il tutto, collegato con semplici interfacce MIDI-USB, a dei sequencer, che possono andare dal semplice  Garageband fino al sofisticato ABLETON LIVE), consente  di implementare originalissimi strumenti innovativi in grado di riprodurre qualsiasi tipologia di suono (archi, cembali, synth... o tracce precostruite).
il tema è interessante ma troppo complesso! Per coloro che provengono dalla 'teoria dei sistemi' il metodo per mitigare il portato delle  "intuizioni semplici e geniali" è l'applciazione del concetto di analogia con il quale mutuare modelli che hanno dimostrato di funzionare in un dato contesto verso nuovi campi applicativi dove detti modelli non risultano ancora applicati (stando molto attenti). un saluto e grazie per l'occasione di meditazione Antonio
  il concetto di analogia copre un campo di esperienze assai vasto che risonde ad un  preciso contesto teorico. Quando, dato un 'modello',  espresso da una funzione di trasferimento ( leggi: equazioni che legano gli ingressi, lo 'stato' del sistema  e le uscite) ... si può scoprire  che le stesse equazioni possono descrivere sia un sistema elettico, che un analogo  meccanico o idraulico. Purtroppo la rigorosità del metodo non consente grandi 'voli' ma neanche grandi errori!   Più in generale, invece, è interessante seguire un concetto di 'analogia' più debole che però estende di molto il campo applicativo: Se si seguono i  filoni  di R&D cosiddetti 'Cutting edge' è possibile vedere le nuove 'tecniche' e le intuizioni' che, in certi istanti,  fanno evolvere detti filoni... A questo punto vale fare delle belle 'pensate' su...
Complimenti per l'articolo molto interessante per infinite applicazioni. Nella mia vita ingegneristica ho applicato la FFT ai segnali biomedici, alla sintesi musicale (additiva, sottrattiva...) ed al GNSS(Global Navigation Satellite System). Mi permetto di suggerire a tutti coloro che vogliono approfondire il tema della FFT il capitolo 12 del sacro testo 'The Scientist and Engineer's Guide to Digital Signal Processing'... si trova anche su internet ed ha delle graficizzazioni che semplificano molto l'apprendimento dell'abbattimento della complessità algoritmica. faccio una provocazione... a chi va di spendere un poco di tempo intelligentemente propongo di implementare una FFT con parallelismo 8 bit per Arduino.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti