Home
Accesso / Registrazione

longo65

ritratto di longo65

Cronologia

Membro da
6 anni 36 settimane

 

 

Ultimi Commenti

Per quanto riguarda la sicurezza, la tecnologia attiva può fare molto. Si dovrebbe dotare ogni mezzo di trasporto di un sistema, in grado di "comunicare" con la strada, con i segnali, con i limiti di velocità, con gli attraversamenti pedonali. Oramai le automobili sono controllate tutte elettronicamente, non vedo difficoltà insormontabili (chiaramente a livello tecnico) nell'inserire dei trasmettitori e ricevitori forse RFID o simili, capaci di obbligare l'automobile, quando percorre tratti pericolosi, a rallentare fino al limite impostato e ad entrare in allerta e frenare in automatico con l'ausilio dei radar. Il grosso problema sarebbe la reazione degli automobilisti a non poter controllare pienamente la propia automobile. Quante sarebbero le persone disposte a comprarle? Chi preferirebbe questo modello rispetto ad uno non dotato di questa "limitazione"?
Riguardo alla mia proposta precedente, penso che qualsiasi sistema elettronico di sicurezza può essere violato in qualche modo, comprese le carte di credito e i conti correnti bancari, non per questo, evitiamo di inserire password, di crittografare file o più semplicemte di chiuderci la sera dietro una porta blindata che non è un sistema elettronico ma sicuramente ci dà sicurezza. Esistono purtroppo personaggi che sono in grado di aprire le porte blindate e con questo voglio dire che non esiste una "sicurezza assoluta" in qualsiasi ambito. In ogni caso, sarebbero davvero poche le persone in grado di eludere un sistema come quello da me proposto e sicuramente non passerebbero inosservate in una massa di auto lente. Infondo le telecamere e gli autovelox già fanno il loro lavoro. Io credo che un sistema del genere si debba sviluppare per davvero, credo che sia una soluzione efficace.
Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 4 utenti e 63 visitatori collegati.

Ultimi Commenti