Wattmetro digitale BIRD Mod. 4381 “RF Power Analyst” 1

Wattmetro digitale BIRD Mod. 4381 "RF Power Analyst"

Per chi si interessa di ricetrasmissione il poter disporre di un wattmetro affidabile è indiscutibilmente importante e molti utilizzatori, specie professionali, hanno una predilezione per i wattmetri prodotti dalla Bird Electronics, che hanno, però, sempre avuto il difetto di essere alquanto costosi. Bisogna però dire che essendo un prodotto statunitense, se acquistati negli Stati Uniti risultano decisamente più convenienti. Infatti negli anni ‘90 acquistai a Las Vegas un wattmetro Bird 43 nuovo più due elementi di misura (“tappi”) per la metà di quanto avrei speso in Italia per il solo strumento senza elementi di misura.

Recentemente, complice il favorevole rapporto euro/dollaro e la alienazione di strumentazione da parte dell’esercito canadese, ho avuto la possibilità di acquistare su e-bay per la ragionevole cifra di 300 dollari americani un WATTMETRO DIGITALE BIRD Mod. 4381 “RF Power Analyst” completo della sua valigetta di trasporto originale. Si tratta in pratica di un classico wattmetro Bird integrato da un microcomputer che gestisce il funzionamento dello strumento consentendo, grazie all’estensivo programma in esso memorizzato, di effettuare misure quali VSWR, ampiezza di modulazione e diverse misure in decibel, riducendo consistentemente il numero degli errori e rendendo tali misurazioni precise e ripetibili indipendentemente dalla abilità dell’operatore.

Analogamente agli altri wattmetri prodotti dalla Bird Electronics, il 4381 ha il vantaggio di condividere le unità di misura che, pertanto, gli consentono di essere impiegato con le più ampie caratteristiche di potenza (da 100 mW a 10 kW a seconda delle unità di misura inserite) e con una escursione di frequenza (450 kHz delta 2.3 GHz) che definire ampia è un po’ riduttivo.

Descrizione

Il WATTMETRO DIGITALE BIRD Mod. 4381 “RF Power Analyst” è un wattmetro digitale direzionale tipo THRULINER progettato per misure di picco o medie del flusso di potenza RF, dell’accordo di antenna e della ampiezza di modulazione su linee coassiali a 50 ohm. Può essere impiegato con i seguenti modi operativi CW, AM, FM, RTTY e SSB e consente la lettura diretta della potenza di picco o RMS espressa in watt, milliwatt o kilowatt in nove range: da 2.5 a 1000 per la potenza diretta e da 0.25 a 100 per la potenza riflessa in funzione della tipologia degli elementi di misura inseriti negli appositi alloggiamenti. Le misure di potenza possono anche essere visualizzate come dBm (dB sopra 1 mW) da +6 dB a -24 dB rispetto al valore di potenza nominale dell’elemento di misura impiegato. In aggiunta a queste prestazioni il wattmetro consente di misurare direttamente il rapporto di onde stazionarie nel range da 1.00 a 99.99, la percentuale di modulazione da 0.0 a 99.9 e il “return loss” da 0 a 36.1 dB.

Come detto il range di potenza e la banda di frequenza sono determinate dalla tipologia degli elementi di misura utilizzati. Sul pannello frontale si trovano due deviatori a slitta riferiti all’elemento che misura la potenza diretta (FORWARD ELEMENT RANGE) che l’utente deve regolare in base alle caratteristiche di potenza dell’elemento di misura impiegato (ad es. per un elemento da 250 W i deviatori dovranno essere posizionati su 2.5 x 100). L’elemento di misura della potenza riflessa deve, per convenzione, avere un valore di potenza pari ad un decimo di quello che misura la potenza diretta. Inoltre, come avviene con tutti i wattmetri Bird, la freccia riportata sull’elemento di misura deve essere orientata nel verso del flusso di potenza per l’elemento che misura la potenza diretta (verso l’antenna) e nella direzione opposta (verso il ricetrasmettitore od il finale di potenza) per l’elemento che misura la potenza riflessa.

radiokit elettronica
STAMPA

Leave a Reply