Home
Accesso / Registrazione
 di 

WebOS 2.0 di HP pronto a far furore quest’anno

WebOS 2.0

La recente acquisizione, da parte di HP, di Palm e delle sue proprietà intellettuali, ha portato diverse persone a chiedersi come si comporterà la compagnia riguardo ai nuovi prodotti, primo fra tutti webOS 2.0.

Bene, alla fine è venuto fuori che HP posizionerà il suo Palm webOS 2.0 come un competitor diretto sia dell’iPhone che dell’iPad, oltre che dei dispositivi basati su Android, con la conseguente relegazione dei tablet Slate con Windows 7 ad una nicchia di mercato.

Secondo HP, si sta lavorando per modificare l’offerta al consumatore in modo da renderla molto simile a quella Apple, e la piattaforma software di webOS dovrebbe giocare un ruolo importante in questo senso.

Viene da pensare a proposito che questa politica possa in qualche modo condizionare le relazioni tra HP e Microsoft, essendo la prima la più grande azienda venditrice di PC al mondo.

Sarà interessante vedere come si evolverà la vicenda durante l’anno anche alla luce del lancio, agli inizi del 2011, dello Slate PC con sistema operativo Windows 7 da parte di HP, come mossa preventiva nei confronti dei tablet (pianificati) di Apple, che comunque hanno venduto milioni di esemplari durante la prima ondata di vendite, a discapito dei dispositivi HP.

Questo ha dunque portato all’acquisizione di Palm per oltre un miliardo di dollari, mossa che potrebbe evidenziare un possibile affidamento sulla solo piattaforma webOS 2.0 per gli smartphone HP, abbandonando quindi il sistema operativo di Microsoft Windows Phone 7.

In effetti HP ha fatto capire proprio questo dagli ultimi comunicati, e allo stesso modo ha fatto la Dell, che si baserà non su Windows Phone 7 ma su Android (senza escludere la possibilità di sviluppare la propria piattaforma per gli smartphone partendo da zero).

HP produrrà comunque lo Slate 500 basato su Windows 7, ma lo indirizzerà solo verso le imprese. Per quanto riguarda webOS 2.0, nessuna notizia tecnica è ancora trapelata al riguardo, quindi per ora dobbiamo accontentarci delle sole speculazioni.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di @Facebook

speriamo!!!! Michele Adduci

speriamo!!!!

Michele Adduci @Facebook

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 66 visitatori collegati.

Ultimi Commenti