Home
Accesso / Registrazione
 di 

Windows Phone 7 è l’ultima occasione di Microsoft

Windows Phone 7 rappresenta forse l'ultimo tentativo di Microsoft di invadere i mercato dei dispositivi mobili

Windows Phone 7 si appresta a invadere il mercato, o almeno queste sono le più rosee aspettative di Microsoft. Negli ultimi anni, infatti, il gigante informatico ha perso terreno in diversi settori, lottando con concorrenti agguerriti come Google, Apple e RIM. Windows Phone 7 rappresenta un ultimo tentativo di recuperare quote di mercato nell’ambito dei dispositivi mobili. Ce la farà Microsoft?

Windows Phone 7: l’ago della bilancia

Il lancio di Windows Phone 7 non riguarda solo i telefoni cellulari, è fondamentale per il futuro di Microsoft come azienda dei prossimi anni. Windows Phone 7 non è solo una piattaforma mobile, è ufficialmente l’ultima e la migliore occasione per Microsoft di riaffermare la propria rilevanza nel mondo informatico post-desktop.

Quando Windows Mobile è stato lanciato, i desktop e i portatili erano ancora al centro del nostro universo informatico. Ovviamente, esisteranno ancora per molto tempo, ma i dispositivi mobili hanno guadagnato terreno. I consumatori sono ossessionati dal loro design, dalle interfacce e da come possono personalizzare i dispositivi attraverso applicazioni. I computer fissi, invece, erano pensati principalmente per svolgere dei compiti.

Ovviamente, Microsoft ha ancora un grande e diffuso sistema operativo e applicazioni redditizie, quindi, anche se Windows Phone 7 non avrà successo, Microsoft sopravvivrà ancora per anni. Ma l’azienda sa benissimo che il mondo sta cambiando intorno a lei, e lo sanno anche i suoi diretti concorrenti. Lo sa benissimo Google, tanto per fare un esempio. Prima del lancio di Windows Phone 7, Microsoft non veniva neanche più considerata (o quasi) per il settore dei dispositivi mobili. Dopo aver visto Windows Phone 7, si può dire che la società ha qualche possibilità di riprendersi.

Prima di Windows Phone 7, l'attesa per le nuove mosse di Microsoft sono state molto lunghe. Apple ha introdotto l’iPhone e il relativo hardware un mese dopo. Microsoft, al contrario, ha fatto attendere molto per gli aggiornamenti.

Dopo i problemi di strategia aziendale, arriva Windows Phone 7

Poi ci sono stati i telefoni Microsoft Kin, che erano abbastanza attraenti e avevano alcune idee innovative, come la linea "Studio" per la gestione di tutte le attività di telefonia mobile. Ma i Kin erano completamente fuori allineamento rispetto a Windows Phone 7. Microsoft ha elegantemente lasciato “morire” la piattaforma, ma non senza qualche danno. Non a caso, l'azienda ha risposto licenziando il suo leader del settore mobile, Robbie Bach.

L’affidarsi a più agenzie di relazioni pubbliche non ha contribuito a creare una comunicazione efficace per Microsoft Windows Phone. In questo caso, Microsoft ha affidato la promozione di Windows Phone 7 a Waggener Edstrom. Tuttavia, in qualche modo ha lasciato Edelman a gestire l'integrazione con Xbox Live. Questo non dovrebbe essere un grosso problema, anche se bisogna notare che l'unico aggiornamento importante di Windows Phone 7 in tutti questi mesi riguardava proprio l’integrazione con Xbox Live.

Nonostante tutto quello che è successo, Microsoft potrebbe essere in una posizione molto buona di mercato in futuro. La piattaforma software sembra essere solida e progettata in modo adeguato per un cellulare. Le applicazioni disponibili sono ancora poche, ma dovrebbero aumentare rapidamente.

L'altra buona notizia per Microsoft e il suo Windows Phone 7 è che, mentre aziende come Apple e RIM si stanno spartendo il mercato del dispositivo mobile, c'è ancora molto spazio per Microsoft. I consumatori amano i loro telefoni cellulari, ma li cambiano in media ogni uno o due anni. Inoltre, i consumatori di solito firmano contratti con i fornitori di servizi come Verizon e AT & T, che saranno lieti di passare al telefono migliore del momento, che potrebbe anche essere quello di Microsoft.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di AJ

Ma per favore. Sono 10 anni

Ma per favore. Sono 10 anni che si sente dire "Microsoft potrebbe finalmente avere il miglior prodotto" e poi si sa come va a finire: la stessa Microsoft non è all'altezza di creare una piattaforma stabile e completa e nemmeno un ambiente e un ecosistema realmente funzionale.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti