Xtrinsic: Interfaccia hardware Touch-Sensing

Xtrinsic: Capacitive Touch-Sensing

La tecnologia Touch Sensing offre una moderna alternativa ai tradizionali interruttori a tasto grazie alla creazione di un pulsante a pressione Touchactivated (che si attiva con il tocco) e alle interfacce utente che scorrono e che ruotano (quelle ormai comuni in tutti gli smartphone).

I benefici dovuti all’utilizzo di questa tecnologia includono la flessibilità del design, un basso costo di manutenzione, pulizia e la possibilità di supportare una certa varietà di livelli di sensibilità e di superfici di copertura.

L’interfaccia hardware Capacitive Touch-Sensing e le sue applicazioni

L’utilizzo delle interfacce touch-sensing si estende oltre i più recenti prodotti di uso comune arrivando fino agli elettrodomestici ed altre apparecchiature della casa, ai dispositivi medici portatili e ai pannelli di controllo industriali. Il modulo TSI (touch-sensing input) permette l’identificazione di un touch-sensing capacitivo con elevata sensibilità, accresciuta robustezza e prestazioni a consumi estremamente bassi. Le caratteristiche chiave di questo modulo sono:

    – Sino a 16 elettrodi, usando un singolo pin per elettrodo senza che ci sia bisogno di una componente esterna
    – Funzionalità in tutte le modalità di risparmio energetico, attivazione della CPU solo nel caso in cui ci sia una variazione nella capacitanza degli elettrodi
    – Aggiunta minima di corrente quando è attivato
    – Risoluzione della misurazione della capacitanza sotto a 0.02fF
    – Integrazione del campionamento di un elettrodo: il periodo variabile di campionamento di un elettrodo per una aumentata ed efficacia del rumore in ambienti caratterizzati da rumore
    – Individuazione dell’errore: individuazione dei corti circuiti dell’elettrodo e delle errate configurazioni del tempo di campionamento
    – La modalità di scansione periodica dell’elettrodo non richiede una periferica MCU aggiuntiva.

Operazione Touch in modalità di risparmio energetico

Il modulo TSI ha una soglia programmabile sia alta che bassa e può essere attivato in tutte le modalità di risparmio energetico con un consumo di corrente minimo. Uno modulo per la scansione periodica interna viene attivato in tutte le modalità di consumo del microcontrollore ed è caratterizzato da intervalli di scansione separati per le modalità a basso consumo e a consumo pieno. Questo permette agli utenti di configurare intervalli per la scansione più lunghi in modo da minimizzare il consumo di energia. Al contrario, nella modalità normale l’applicazione può configurare degli intervalli di scansione è più corti per un responso touch più rapido.

Le capacità di risparmio energetico di un modulo TSI aprono nuovi spazi alle applicazioni touch sensing per le interfacce sensibili al tocco. Questo tipo di dispositivi è ora in grado di essere riattivato dagli stati di ‘sleep’ per mezzo di un input di tocco. Quando esso viene applicato, la capacitanza istantanea dell’elettrodo viene individuata come al di fuori del raggio definito della soglia. Questo provoca una interruzione del TSI, che a turno riattiva la CPU.

Integrazione della Libreria Touch Sensing

Molte applicazioni richiedono l’implementazione di una interfaccia utente dotata di tastiera, scorrevole e rotante. Freescale offre una soluzione ‘touch’ completa con un modulo sensibile al tocco che viene integrato in modo continuo con la Libreria Touch Sensing di Freescale.

One Response

  1. fra83 22 marzo 2011

Leave a Reply