Home
Accesso / Registrazione
 di 

YAESU FT 950. Ecco l'ultimo gioiello della "Premiata Ditta" 2

YAESU FT 950

La base tempi è un TCXO con stabilità di 0,5ppm. Il passo di sintonia minimo è di 1 Hz, selezionabili 5Hz e 10 Hz, 100 Hz per AM/FM; un tasto –Fast- aumenta questi valori di 10 volte. Una grossa manopola viene usata per il VFO A mentre per il VFO B, utilizzabile per l’operazione SPLIT, è presente una manopola più piccola che, a seconda della scelta effettuata, regola anche RIT/XIT Sul display, al centro, oltre alle indicazioni della frequenza appare anche l’indice di centraggio del segnale CW.

ft950_misure

Il trasmettitore il cui segnale si forma in ambiente DSP, ha potenza di uscita massima di 100 watt che sono regolabili (solo dal menù) fino ad un minimo di 5 watt. Tutta l’unità di potenza, finali, driver, predriver, sono dispositivi a MOSFET. Segue allo stadio di potenza un accordatore automatico, che è inserito solo nella linea di trasmissione, impiegante capacità fisse in unione a induttanze e operato da relè; l’accordatore dispone di 100 memorie che vengono richiamate automaticamente. Nel modo CW si può usufruire del Keyer interno e di memoria per messaggi e/o conteggi automatici ad uso contest. Nel modo SSB è inseribile lo spech processor; inoltre si può usufruire dell’equalizzatore parametrico a tre bande del tipo già presente sui recenti apparati YAESU.

Numerosi sono i controlli effettuabili tramite lo strumento frontale, ad indicazione analogica lineare: potenza di uscita, condizione del ROS, livello di compressione, livello di ALC, tensione e corrente allo stadio finale. L’apparato è realizzato su un telaio in alluminio pressofuso che assolve anche alla funzione di dissipatore. Provvede a mantenere l’ordine termico una ventola di buona dimensione, di norma ferma ma che si mette in moto quando necessario con incremento della velocità in proporzione al calore presente. Un apparato moderno non può prescindere dalla parte digitale che offre notevolissime possibilità di adattamento alla situazione.

Questo significa che ci devono essere anche molte possibilità per effettuare gli adattamenti e questo, in parole semplici, si chiama MENU’, che nello FT 950 ha ben 118 voci. Sono presenti nella parte posteriore due SO239 per due antenne, selezione manuale; inoltre connessioni per azionamento del rotore d’antenna YAESU, per lineare VL1000 con cambio di banda automatico, presa CAT, connettore per DMU; inoltre i connettori per comando e raccordo dei circuiti microTune. Adesso andiamo a fare qualche misura che ci consentirà di meglio valutare lo FT 950.

ft950_schede

Prove pratiche

Diciamo che i dati ottenuti dalle prove sono di ottimo livello e concordano con le impressioni che si ricavano dalle prove pratiche con antenna e in presenza di segnali, in sostanza la “radio” va bene e non presenta manchevolezze di rilievo. Come ormai norma l’architettura prevede che una grande parte degli apparati sia in modo digitale, con DSP. Questo consente di avere a disposizione un numero notevole di possibili adeguamenti alle varie situazioni operative e questo sta a dire che per consentire di utilizzare tutte le opportunità offerte dal DSP ci vorrebbe un numero notevole di comandi singoli il che non solo non è possibile ma sarebbe anche poco pratico.

radiokit elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 4 utenti e 68 visitatori collegati.

Ultimi Commenti