Zephyr, l’aeroplano alimentato ad energia solare, fa ritorno sulla Terra

Zephyr

Zephyr, l’aeroplano della QinetiQ, sta tornando sulla Terra dopo due settimane trascorse in cielo senza essere guidato da un pilota umano e senza carburante. L’aeroplano ha battuto diversi record: viaggiando dal 9 luglio nei cieli statunitensi, l‘aereo ha ottenuto record sia per l’alta quota raggiunta, sia per il periodo di volo. Lo Zephyr verrà premiato solo dopo che il suo atterraggio sarà andato a buon fine, perciò la parte difficile per la QinetiQ deve ancora arrivare.

Quando lo Zephyr atterrerà, avrà volato per un periodo quattro volte superiore al tempo di volo del vecchio Zephyr nel 2008. Il vecchio Zephyr volò per sole 82 ore, mentre quello attuale ha già volato più di qualsiasi altro aereo privo di carburante; questo è possibile perché esso sfrutta l’energia solare.

L’aspetto migliore dello Zephyr è che è molto economico, sia da produrre che da far volare. Altri aeroplano costano molto per essere prodotti, ma lo Zephyr è facile da assemblare e ciò lo rende economico. Quando qualcuno lo compra, esso può essere trasportato da un luogo all’altro all’interno di container e poi è in grado di volare al di sopra di una zona per settimane o perfino mesi. È molto meno costoso di qualsiasi altro aeroplano anche perché non necessita di un essere umano che lo piloti.

Lo Zephyr è anche molto utile dal punto di vista dell’ambiente, dal momento che non rilascia gas nocivi ed utilizza esclusivamente l’energia solare. Lo Zephyr può essere utile anche per scattare foto della Terra, oppure per motivi di sicurezza o perfino metereologici.

Fonte www.gizmag.com

STAMPA     Tags:

Leave a Reply