Ecco a voi Cubieboard, un’eccellenza tra le schede di prototipazione

Di schede di prototipazione rapida ormai ce ne sono centinaia sul mercato. Tra originali, coloni, copie, imitazioni, "cover" e qualunque altra derivazione, siamo ormai letteralmente inondati. È un mercato saturo in cui orientarsi è difficile, fare una scelta anche di più e portare a casa un progetto sembra quasi un'utopia per chi è solo all'inizio.
Oggi ne vediamo una della quale abbiamo parlato poco, in verità, finora, ma che rappresenta un esponente d'eccellenza in questo scenario. Vi presentiamo Cubieboard A20 A7.

La scheda di cui vi vogliamo parlare oggi ha diversi punti in comune con quelle che abbiamo già preso in considerazione su queste pagine come Ardino, Rapsberry Pi e BeagleBone Black ed alcune differenze sostanziali.

Una delle sue caratteristiche, per cominciare da un aspetto fondamentale, è l'assenza di un sistema operativo. Questo è un fatto piuttosto interessante perché si pone come una reale possibilità per gli utenti che possono effettivamente scegliere che cosa utilizzare, come impiegarla al meglio secondo le loro esigenze sfruttando le caratteristiche della scheda.

L'assenza di un sistema operativo non vuol dire necessariamente che non ne serve uno. Esistono anche dei PC venduti allo stesso modo, eppure il sistema operativo è assolutamente indispensabile. Il vantaggio sta nella libertà di scelta: una volta che avete a disposizione la vostra macchina, il tipo di sistema operativo che andrete ad installare sarà quello che riterrete più opportuno per voi.

Ed ora, senza ulteriori indugi, passiamo ad una descrizione più completa.

Caratteristiche

Iniziamo parlando di alcuni dati tecnici:

  • Processore Dual core ARM Cortex-A7, NEON, VFPv4, 256KB L2 cache;
  • GPU Mali400mp2, OpenGL ES;
  • Memoria di lavoro RAM 1 GB DDR3 @960MHz;
  • Memoria Flash: 4 GB;
  • Sistema operativo (versione): senza sistema operativo;
  • Schede di memoria supportate: microSD;
  • Interfacce HDMI ™1080p (1x);
  • 2x USB 2.0
  • 1x LAN (10/100)
  • 1x SATA
  • 1x IR
  • 1x microSD;
  • Larghezza: 99 mm
  • Altezza: 20 mm
  • Profondità: 60 mm

Quindi stiamo parlando di una scheda dotata di un processore estremamente performante, del quale vedremo i dettagli tra poco, dalle dimensioni molto contenute e con tante interfacce di interconnessione subito disponibili.
Non so voi ma non saprei descrivere meglio la base per un sistema esteso, espandibile e personalizzabile.
E tutto questo senza aver ancora parlato nel dettaglio del sistema operativo perché, come dicevamo in apertura, la bellezza della scheda è che viene fornita senza sistema operativo, lasciando la possibilità all'utente di scegliere quello più giusto per lui. La compatibilità piena con Android e con Linux garantisce all'utente di poter utilizzare il popolare sistema operativo di Google senza alcun problema ed all'utente ormai affezionato ad una distribuzione "del pinguino" prediletta di continuare a lavorarci senza problemi, utilizzandola al meglio.

Tra le caratteristiche principali di una vera scheda espandibile, però, e che si candidi a "base" del sistema modulare ci sono i GPIO. Qui parliamo di ben 96 pin con supporto per I2C, SPI, RGB/LVDS, CSI/TS, FM-IN, ADC, CVBS, VGA, SPDIF-OUT e R-TP. In pratica stiamo dicendo che c'è la possibilità di coprire quasi ogni esigenza in campo hobbistico, domestico, consumer ed anche un buon numero di applicazioni professionali.

Parliamo della CPU

Probabilmente a qualcuno di voi sarà sembrato che tralasciassimo di parlare dei dettagli piuttosto che spiegare per quale motivo il processore montato da questa scheda sia davvero eccellente ma abbiamo pensato di parlarne in un paragrafo dedicato perché riteniamo che sia di gran lunga la sua caratteristica più interessante.
L'ARM® Cortex®-A7 MPCore™ è uno dei processori multicore con i migliori valori di efficienza e di consumo di potenza disponibili sul mercato attualmente in circolazione. Le sue incredibilmente ottime caratteristiche e specifiche tecniche lo rendono uno dei migliori, se non proprio il leader, nell'implementazione in dispositivi portatili come smartphones, tablets, dispositivi tascabili e così via dicendo.

In particolare è noto che è più piccolo, più semplice ed ha migliori caratteristiche in termini di consumo di potenza della versione A8. Nell'architettura big.LITTLE è possibile utilizzarlo insieme con uno o più A15 all'interno di sistemi eterogenei e questo dipende dalla perfetta compatibilità.

Il processore è completamente compatibile con tutti gli altri della serie Cortex-A ARMv7 ed include anche tutte le caratteristiche d'alte prestazioni dei Cortex-A15 ed A17. In particolare si tratta del miglior compromesso tra efficienza e consumo di potenza (stiamo parlando del 20% in meno su singoli thread rispetto ai diretti concorrenti nella serie) e footprint disponibile sul mercato per applicazioni di tipo stand-alone.

Compiti relativamente semplici ma che richiedono grande impegno in termini di cicli del processore come lo scorrimento della lettura di una pagina Web, ma anche più semplici come la scrittura di un testo, la lettura delle e-mail oppure l'ascolto di contenuti multimediali verranno svolti in maniera più immediata, il che migliorerà l'efficienza complessiva del sistema. Questo vale anche per task quali il calcolo della fisica all'interno di un videogioco oppure il rendering non soltanto di una pagina Web o di un contenuto multimediale ma anche in merito all'elaborazione video.

cortex a7

Le caratteristiche principali del Cortex-A7 sono:

  • estensione per set di istruzioni NEON SIMD;
  • unità floating point VFPv4;
  • Thumb-2 instruction set;
  • Jazelle RCT;
  • Hardware virtualization;
  • Large Page Address Extensions (LPAE);
  • Integrated level 2 Cache (0-1 MB);
  • 1.9 DMIPS / MHz.

Di questa scheda, ne siamo sicuri, avrete ormai capito che i veri punti di forza sono il processore, prima di tutti, ma anche la sua versatilità. Il fatto che sia una scheda in grado di poter gestire sia Linux sia Android la rende assolutamente ideale per essere la migliore base per un mini-PC dalle prestazioni davvero invidiabili.
Sebbene altre schede avessero questa ambizione, l'hardware di cui vi doterete con questa scheda sarà certamente di livello superiore.

Alla consegna, all'interno della confezione, oltre alla scheda (neanche a dirlo) troverete un cavo SATA ed uno per l'alimentazione tramite USB.

Ed ora, che avete conosciuto meglio la scheda, veniamo al prezzo: € 76,99. Riteniamo che si tratti di una cifra davvero onesta, viste le notevoli caratteristiche.

Gli accessori

Per poter godere appieno delle funzionalità associate a questa scheda, però, avete certamente bisogno, e ve ne accorgete con l'uso, di alcuni utilissimi accessori, che vi presentiamo qui di seguito.

Baseboard è la scheda di espansione ideale per Cubieboard. Oltre a un collegamento VGA, avete a disposizione una serie di opzioni per gestire dispositivi come ad esempio un touch screen. Il tutto ad un prezzo che, mentre scriviamo, è anche scontato da € 52,37 a € 47,95.

Sappiamo tutti che la temperatura è uno dei parametri più cruciali da tenere in considerazione e sott'occhio del funzionamento della scheda. La sua operatività non mette a dura prova i componenti ma è evidente che una superficie maggiore grazie alla quale dissipare il calore oppure un dissipatore dedicato sia una soluzione davvero ottima. Ecco per quale motivo vi consigliamo caldamente l'utilizzo del kit di raffreddamento che prevede:

  • 1x dissipatore di calore (21x21x6 mm) con pellicola termoconduttiva;
  • 2x dissipatori di calore (10x13,1x6 mm) con pellicola termoconduttiva.

Con Proto Board avrete a disposizione una scheda di sviluppo da collegare a Cubieboard per creare i vostri circuiti elettronici e prototipi con facilità. La scheda è dotata di un collegamento VGA, così che possiate collegare anche monitor vecchi o speciali.

Con la scheda µSD Break Out, infine, potrete esportare JTAG e UART da Cubie Board alle schede di memoria SD.

Cubieboard è disponibile a catalogo CONRAD con spedizione in 24h.

Scarica subito una copia gratis

14 Commenti

  1. turista_diy 16 Gennaio 2015
  2. salvatore.pizza 16 Gennaio 2015
    • Antonello 16 Gennaio 2015
    • adrirobot 22 Gennaio 2015
  3. ammaliovito 16 Gennaio 2015
  4. Beppe53 20 Gennaio 2015
    • Giovanni Lorenzini 22 Gennaio 2015
  5. danilotaverna 20 Gennaio 2015
  6. StefanoDS 21 Gennaio 2015
    • Joshua Levi 27 Marzo 2017
  7. sergio_arduino48 22 Gennaio 2015
    • Giovanni Lorenzini 22 Gennaio 2015
  8. zordanmanuel 22 Gennaio 2015
  9. Will_Normac 31 Gennaio 2015

Scrivi un commento

Seguici anche sul tuo Social Network preferito!

Send this to a friend