KiCAD pcb uno strumento open-source per la progettazione EDA

KiCAD uno strumento gratuito e open-source per la progettazione EDA (Electronic Design Automation - Automazione dei Progetti Elettronici)

KiCAD pcb, uno strumento gratuito e open-source per la progettazione EDA, risolve le fasi di: progettazione assistita dello schema elettrico, di layout del circuito stampato, della generazione e/o visualizzazione dei file gerber e di editing delle librerie.

Già nel mio precedente progetto Open AVL (vedi gli articoli: OpenAVL - an AVL Open Source project (I), OpenAVL - an AVL free project (II) - using an open source compiler too! ) avevo cercato di fare del mio meglio per usare solo software open-source durante l’intera stesura del progetto. Gli strumenti open-source impiegati andavano da un compilatore C (WINAVR/WINARM) ad un debugger JTAG fino ad uno strumento EDA. Ho trovato KiCAD, uno strumento gratuito e open-source, progettato e curato da Mr. Jean Pierre Charras, un ricercatore del LIS (Laboratoire des images et des signaux - Laboratorio delle immagini e dei segnali) e docente nel campo dell’Ingegneria Elettronica e dell’Image Processing presso lo IUT (Institut Universitaire de Technologie - Istituto Universitario di Tecnologia) di Saint Martin d’Hères (Francia).

KiCad pcb

KiCAD è stato sviluppato per anni ed è diventato uno strumento EDA indipendente, completo, multilingua e multipiattaforma, regolamentato dalla licenza GPLv2.

Kicad è costituito da un set di “attrezzi” software coordinati da un project manager:

    1. eeschema: relativo alla fase di realizzazione dello schema
    2. PCBnew: un board editor per la fase relativa al circuito stampato; dotato di visualizzazione 3D, richiede il software open-source Wings 3D come modellatore 3D
    3. Gerbview: visualizzatore di file Gerber
    4. CVPCB: relativo alla scelta dei footprint PCB
    5. KiCAD: il project manager

Kicad offre prestazioni comparabili con quelle di più noti strumenti EDA commerciali quali PADS, OrCAD o Protel. Oltre alle caratteristiche già citate, KiCAD può girare su un Sistema Operativo delle 3 maggiori famiglie: Windows (2000 e XP), Linux/UNIX (Mandrake/FreeBSD/Solaris) e Mac OS.

Per prima cosa consiglio caldamente agli utenti di consultare il tutorial e la sezione FAQ di KiCad, in particolare a coloro che hanno precedentemente lavorato su simili software commerciali. Il flusso lavorativo e la terminologia sono leggermente differenti: non lasciate che le vostre precedenti esperienze vi sviino. Il software è corredato di un’esaustiva e comprensibile sezione help e di link di documentazione in PDF.

In sintesi si tratta di una raccolta di strumenti maneggevole, completa, multipiattaforma e potente per semplificare la progettazione di circuiti elettronici. Potrebbe comunque migliorare se l’autore decidesse di includere in KiCAD un servizio di “library sharing” (condivisione delle librerie): ci risparmierebbe la fatica di disegnare i componenti e le librerie di footprint.

Leggi di più:

One of the official site of Kicad project.

 

 

 

 

 

Kicad Libraries (eeshema PCBnew)

 

 

 

 

 

Multilingual Kicad Wiki site.

La versione inglese: KiCAD a Free and Open Source EDA Tool

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS

STAMPA     Tags:

4 Commenti

  1. robbe 11 giugno 2009
  2. Emanuele Bonanni Emanuele 30 giugno 2009
  3. plotino plotino 28 febbraio 2015
  4. rodolfok rodolfok 15 febbraio 2017

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti e ricevi GRATIS
Speciale Pi

Fai subito il DOWNLOAD (valore 15€) GRATIS