Le soluzioni per il test delle auto connesse

Le soluzioni per il test delle auto connesse

Auto intelligenti e auto connesse non sono più concetti che appartengono al futuro. Ogni nuovo modello di veicolo immesso sul mercato include sistemi con soluzioni sofisticate per la navigazione, la sicurezza e l’infotainment. Queste nuove caratteristiche, unite alla presenza di molteplici interfacce di tipo wireless, richiedono procedure di test di complessità maggiore rispetto a quelle di tipo tradizionale. Come vedremo nell'articolo, per affrontare queste sfide i progettisti possono adottare gli approcci già utilizzati con successo nel campo delle telecomunicazioni e della tecnologia mobile

Introduzione

Le soluzioni innovative in campo automotive sembrano non avere più limiti. Le auto a guida autonoma, con tutti i problemi e le conseguenze legate alla sicurezza, impongono l’utilizzo di sensori avanzati in grado di intervenire con tempestività e accuratezza. Altre tecnologie, come i sensori biometrici applicati al settore automotive, stanno rapidamente cambiando il modo di concepire i cruscotti e gli interni delle auto di prossima generazione. A un livello ancora superiore si trovano le innovazioni introdotte dalle auto connesse, in grado di rendere la percorrenza delle strade più sicura monitorando allo stesso tempo le condizioni di salute dei guidatori. Questo tipo di tecnologia richiederà ovviamente la connettività sia tra i veicoli che tra il veicolo e un’infrastruttura di rete. Si percepisce oggi un notevole fermento tra i produttori di soluzioni elettroniche per il mondo automotive: ai tradizionali bus di comunicazione come CAN, LIN, FlexRay e MOST si stanno affiancando nuove tecnologie per la connettività come 5G, 802.11ac WiFi, BroadR-Reach e altre ancora. Se da un lato l’applicazione di queste tecnologie porterà enormi benefici, dall’altro lato si stanno configurando nuove sfide che produttori, progettisti e sviluppatori dovranno affrontare. I sistemi di connessione tra le auto si diffonderanno rapidamente nei prossimi dieci anni. L’aggiunta costante di nuove funzionalità legate ai sistemi di assistenza alla guida (ADAS) e, successivamente, le funzionalità introdotte per supportare la guida autonoma, riporteranno in primo piano il discorso dell’affidabilità. La possibilità di garantire un elevato grado di affidabilità già nei primi stadi dello sviluppo, per poi confermarlo lungo tutta la vita utile del veicolo, fa sì che l’opinione pubblica possa riconoscere la validità e l’utilità delle soluzioni avveniristiche per la guida autonoma. Nel prossimo paragrafo analizzeremo le principali tecniche per la connettività wireless utilizzate sulle auto connesse, per poi affrontare l’argomento della sicurezza a bordo del veicolo, oggi supportato da sistemi come l’eCall/ERA-Glonass che in caso di incidente contattano autonomamente i servizi di assistenza, inviando via wireless le informazioni relative all’impatto raccolte dai sensori e le coordinate basate sul sistema satellitare GPS/GNSS. Concluderemo la nostra trattazione analizzando altri aspetti rilevanti per il test come l’introduzione della tecnologia Ethernet in ambito automotive e le sfide imposte dai test di interferenza elettromagnetica. In Figura 1 possiamo osservare l’ecosistema relativo alle auto connesse: accanto alle tecnologie di tipo mobile classiche (GSM, UMTS, WiMAX, LTE) e di imminente introduzione (5G) svolgono un ruolo fondamentale il sistema di connessione tra i veicoli (definito dallo standard 802.11p, noto anche come WLANp) e i sistemi per la trasmissione dati di tipo terrestre o satellitare. I principali produttori di autoveicoli stanno scommettendo sul futuro delle auto connesse. Buona parte dei veicoli immessi sul mercato europeo a partire dal 2019 adotteranno lo standard WLANp per supportare la comunicazione tra i veicoli (V2V) e tra i veicoli e l’ambiente circostante (V2X). [...]

ATTENZIONE: quello che hai appena letto è solo un estratto, l'Articolo Tecnico completo è composto da ben 2534 parole ed è riservato agli abbonati PRO. Con l'Abbonamento avrai anche accesso a tutti gli altri Articoli Tecnici MAKER e PRO inoltre potrai fare il download (PDF) dell'EOS-Book e di FIRMWARE del mese. ABBONATI ORA, è semplice e sicuro.

Abbonati alle riviste di elettronica

Scrivi un commento

EOS-Academy