Home
Accesso / Registrazione
 di 

Come ottimizzare un PC nuovo in 13 step

Personal Computer: come ottimizzare un PC nuovo

Come ottimizzare un PC nuovo. Un computer nuovo può essere paragonato ad un foglio di carta bianco: potenzialmente potrebbe contenere molto ma senza un qualche intervento da parte nostra non resterebbe altro che un oggetto del tutto inutile e in questo articolo vedremo proprio quali siano gli accorgimenti da tenere a mente quando si acquista un computer e quindi concentreremo l’attenzione sui principali 13 interventi sul pc nuovo per creare una semplice guida che illustri tutti i passaggi necessari.

Non si tratta infatti di nulla di particolarmente complicato ma sono comunque dei passaggi da tenere in considerazione. Ovviamente essendo questa una linea guida non è possibile approfondire nel dettaglio tutte le operazioni: qui lo scopo è elencare tutti gli interventi necessari. Per ogni punto sono disponibili on line guide passo per passo.

Personal Computer: come ottimizzare un PC nuovo

1. Installare vLite
Vlite è un software per la creazione di dischi di installazione di Windows 7 e Vista.

2. Configurare appropriatamente la rete e il server
Il computer non è un’isola deserta ma entra a far parte di un sistema. Predisporre la rete per internet: questo non vuol dire solo collegare un cavo Ethernet al router: innanzitutto va configurato il Workgroup. Se si usa Windows 7 andrà specificato se si tratta di un network privato, pubblico o di un ufficio.
Va considerata l’idea di usare gli indirizzi per uso pubblico offerti da OpenDNS per evitare vincoli di censura: on line sono disponibili guide passo per passo da seguire.

3. Installare i software necessari
Il software è ciò che rende effettivamente il computer utile per le nostre esigenze: queste ovviamente sono per natura diverse da persona a persona ma esiste un numero di software base che non dovrebbero mai mancare in nessun pc.
Primo in ordine di importanza, per chiunque navighi in internet (e chi non lo fa?) un buon antivirus e un antispyware: ad esempio Microsoft Security Essentials e SUPERAantiSpyraware. Se si ritiene di aver bisogno di maggiore protezione, installando quindi un antivirus a pagamento, si consiglia Norton Internet Security 2010 di Symantec. Tra i programmi consigliati e di indubbia utilità poi ci sono, tra gli altri e senza pretesa di completezza, Picasa, Firefox, Skype e Steam.

4. Ripristinare i dati dal vecchio PC
In Windows 7 e Vista gli user file sono in C:\Users\your user name.
Dato che l’hard disk del nuovo pc è sostanzialmente vuoto si possono copiare i file sul desktop e poi organizzarli togliendo ciò che non è necessario.
Questo è di sicuro il momento opportuno anche per l’installazione di iTunes, per l’organizzazione dei file multimediali.

5. Computer e telefonino
PC e cellulare sono due dispositivi strettamente collegati allo stadio attuale della tecnologia. Ad esempio GMAIL permette di tenere visualizzate le email, non solo sul desktop e sul laptop ma anche sul cellulare. Per quanto riguarda la musica se si possiede un iPod, la risposta è di nuovo iTunes, senza dubbio. Altrimenti si può raccomandare anche Songbird.

6. Ottimizzare Windows 7
Sebbene le prestazioni di Windows 7 siano davvero apprezzate cercare di ottimizzarle al massimo non è mai una cattiva idea. Questo vale soprattutto per pc più vecchi ma è opportuno farlo anche appena si acquista un computer nuovo per partire da subito “con il piede giusto”. Ecco allora venirci in aiuto Little Tweaker e EnhanceMyse7en, due strumenti gratuiti eccezionali, semplici e pratici da seguire.

7. Personalizzare il desktop
Lo scopo alla base dell’organizzazione del desktop non è solo estetico ma anche, e soprattutto, organizzativo e funzionale. Da questa prospettiva sono da raccomandare i tool Samurize e Rainmeter: entrambi, gratuiti, permettono di creare widget personalizzati.

8. Valutazione dell’hardware (benchmarking)
In questa valutazione si distinguono benchmark sintetici e non sintetici, ovvero basati su applicazioni del mondo reale. Tra i primi un esempio noto è la Whetstone suite: i benchmark sintetici sono spesso ideati per valutare le performance di una singola componente del sistema.

9. S.M.A.R.T.
SMART è l’acronimo di Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology, ovvero la tecnologia di Analisi e Rapporto Auto Monitorizzato, che ci avverte quando l’hard dIsk sta per cadere in errore, per evitare perdite gravi di dati.
La tecnologia SMART attribuisce a tali errori dei valori, in ordine di gravità.
Esistono alcuni strumenti gratuiti che permettono di decifrare questi messaggi di allerta, ad esempio SpeedFan e DiskCheckup.

10. Strategia di Backup dei dati
Il backup è uno degli aspetti fondamentali e anche per questo intervengono strumenti gratuiti e non c’è che l’imbarazzo della scelta. Windows 7 ha una funzione discreta di backup e ripristino dei dati ma se si possiede una versione Home Premium di Windows che ne è sprovvista basta allora scaricare un apposito programma quale ad esempio Acronis True Image o Drive Image XML.

11. Ottimizzazione del BIOS
In questo punto vedremo come ottimizzare il BIOS, Basic Input Output System, ovvero la memoria posta sulla scheda madre. Con alcuni accorgimenti è infatti possibile velocizzare l’avvio del sistema, migliorare le prestazioni di RAM e CPU e far lavorare Windows più velocemente e stabilmente. Anche se il pc ha solo poche ore di vita, cambiare il boot può comunque far risparmiare diversi secondi.
Per cambiare l’ordine di boot va aperto il file Boot.ini (probabilmente si trova sotto c:/) e cambiare l’ordine oppure cliccare nell’ordine su proprietà del sistema, avanzate, avvio e ripristino.

12. Overclock del processore
Come abbiamo visto finora esistono diversi interventi per velocizzare le prestazioni del pc ma ce ne è uno da cui non si dovrebbe prescindere: l’overclock del processore. Questo velocizzerà infatti non solo il processore ma tutto il pc nel complesso. Un’avvertenza va però premessa: l’overclock può apportare dei danni e accorcia la vita del pc.
Ma ai tempi oggi, di continua evoluzione tecnologica che ci propone modelli sempre nuovi, è più importante avere lo stesso pc per anni o averlo al massimo della potenzialità, ma per meno tempo? Overcloccare significa proprio incrementare la velocità. Ma nel pc, non solo il processore, ma anche la scheda audio o video possono essere overcloccate.

13. Rendere il PC più efficiente nei consumi
Il modo più facile per ridurre i consumi energetici del pc è andare sul pannello di controllo e, tra le impostazioni avanzate, regolare al minimo quelle che si riferiscono al pc in modalità di stand-by.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Alex87ai

Buona guida per ottimizzare

Buona guida per ottimizzare il proprio PC nuovo, soprattutto con l'avvento di sistemi operativi Windows ancora non così maturi (come Windows 7)....!!

ritratto di Luca Nicolini

Ubuntu?

Basterebbe installare una qualsiasi distribuzione Linux user-friendly (es. ubuntu) e tutto si riassume in 1 passaggio: programmi essenziali gia' installati, sicurezza garantita, configurazioni minime da fare, tutto gratis.
Meglio di cosi'?

ritratto di Fabrizio87

L'installazione sopra ubuntu

L'installazione sopra ubuntu i nuovi applicativi rimane sempre un problema grosso e non risolto.
anche della versione 10.10 dove le cose sono nettamente migliorati ma non è ancora questo, linux rimane sempre un sistema operativo dedicato agli Server,
qualsiasi sia la sua distribuzione.

ritratto di Luca Nicolini

Problemi di che tipo? Se

Problemi di che tipo?
Se proprio non te la senti di installare pacchetti da riga di comando (e non avresti tutti i torti), c'e' l'apposita interfaccia grafica comodissima da usare e molto pratica: ci sono centinaia di applicazioni per ogni esigenza, facili da ricercare e immediate nell'installazione.
Io in anni di utilizzo non ho quasi mai dovuto far nulla di piu' che scrivere il nome del programma che desideravo installare e cliccare sul bottone per installarlo.
Sarebbe ora che si smettesse di "terrorizzare" la gente dicendo che linux e' solo per chi "ne sa di computer", o che non e' per la gente comune: sono convinzioni difficili da sradicare e utilissime per scoraggiare chi vuole provarlo.
Linux di oggi NON e' piu' il Linux di 5 anni fa.

Piuttosto e' windows che e' causa di grossi problemi per le persone comuni (qualcuno ha detto virus?)

ritratto di stewe

Sono due prodotti diversi,

Sono due prodotti diversi, indirizzati a utenti diversi e con esigenze diverse! Perchè ostinarsi a metterli a confronto?

ritratto di ubuntare

Linux vs Windows

Sicuramente windows per uso lavorativo essendo molto diffuso trova maggiore supporto in generale.
Linux , in particolare ubuntu NON è un sistema per pochi anzi perchi non ha mai usato un pc è superiore.
Sicurezza
Affidabilità
facilità d'uso
installazione di periferiche (basta collegare e nel 99% funziona tutto da solo)

Non è vero che sono due prodotti da non confrontare, sono diversi, ma prima provatelo ,
provate seriamente.
Io al lavoro uso windows7 a casa per il mio computer UBUNTU!
ho un sacco di software gratis (e non CRACCATI!) e funzionali
saluti

ritratto di mingoweb

Anche io preferisco

Anche io preferisco UBUNTU... Peccato che la gente non riesce a capire che OPEN SOURCE vuole dire QUALITA' e AFFIDABILITA'... Mentre i solito sistemi operativi proprietari non sono ne affidabili e ne di qualità!!!
Non credo che sia un caso che i più grandi server del mondo utilizzano LINUX e non è non credo che sia una caso i produttori cinematografici utilizzano LINUX per elavorare i film in 3d...
W linux !!!!!!!!!!!!!

ritratto di gabri87

Linux rules!

Concordo con i linux users!! sono ormai anni che utilizzo solo distribuzioni gnu/linux (sono passato dalla debian alle più aggiornate ubuntu) e non ho mai avuto più problemi di quanti non ne avrei avuti con windows!! certo non dico che sia tutto perfetto, ma quando si parla di computer, raramente non si hanno problemi!! (dipende anche dall'uso che ne si fa..)

inoltre quoto in pieno Luca Nicolini che dice che linux di oggi non è più quello di 5 anni fa!!

E comunque, mi sembra che attualmente la situazione di windows non sia delle migliori (io personalmente non lo uso, ma lo vedo dagli amici)!
Con windows 7 spesso non si trovano driver per hardware appena un po' più anziano (impossibile usare uno scanner di qualche anno fa senza impazzire..) ed è ancora difficile trovare programmi nativi a 64 bit!!
W ubuntu! :)

ritratto di Fabrizio87

È un ottimo

È un ottimo articolo,
finalmente un articolo che non ha la gloria della mella,
Questo dovrebbe essere alla base di corsi di informatica,
se una persona rispetta tutte queste regole di un suo computer non dovrebbe dare mai problemi,

una piccola cosa che mi ha un po' sbizzarrito,
È la scelta di Norton Internet Security 2010 di Symantec,
io avrei piuttosto consigliato kaspersky internet security

ritratto di stewe

Anche io sono un fermo

Anche io sono un fermo sostenitore di Kaspersky: se si controllano i risultati ottenuti con questo applicativo rispetto al Norton... non ci sono dubbi!

ritratto di stewe

Un mio personale consiglio

Un mio personale consiglio è quello di creare due partizioni: sul C rimarrà il sistema operativo e programmi, sul D tutti i nostri dati.
Ricordatevi che su Win7 è possibile spostare non solo i documenti nella cartella che più ci piace, ma anche il desktop! Tutto su D quindi: quando dovremo fare manutenzione, sarà già tutto separato!!

ritratto di mingoweb

non conoscevo la

non conoscevo la possibilità di sposare il desktop su D. Windows 7 mi stupisce sempre di più!

ritratto di Antonello Cicciù

ottimizzazione windows

Complimenti per l'articolo ma farei un paio di appunti:
- Norton non è proprio il massimo visto che si è scelto di optare per la velocità piuttosto che per la durata del pc;
- un buon software per la disinstallazione dei software: RevoUninstaller;
- ottimizzazione del disco e del registro: MyPowerDefrag (Open Source).

Non mi trovo d'accordo sulla reclusione di Linux solo in ambito server: oramai sono pochissime le distribuzioni che non presentano sistemi molto pratici e comodi per l'installazione dei programmi e per la loro rimozione, le stazioni che si possono creare, soprattutto in campo "Office" sono
molto più sicure, stabili ed affidabili (anche in campo "Internet"

ritratto di giuskina

Veramente una bella guida

una bella guida ! Ma gli autori del blog non possono commentare ?!? Cmq, direi che altro strumento indispensabile è openoffice, chi non deve scrvere MAI un documento??? Grazie ancora per la guida, non si finisce ma e poi mai di imparare...

ritratto di Alex87ai

Per la periodica e poco

Per la periodica e poco invasiva ottimizzazione del proprio PC consiglio TUNEUP...efficientissimo ma purtroppo a pagamento (anche se la cifra che viene richiesta per la licenza non è eccessiva)

ritratto di mingoweb

Secondo me, non serve pagare

Secondo me, non serve pagare per ottimizzare il proprio pc. Ccliner e con qualche accorgimento il pc va che una favola :-)

ritratto di Arx33

non credo che convenga

non credo che convenga dopotutto overcloccare il uP dopo tutto è stato realizzato per lavorare in condizioni ottime a quella determinata frequenza se si cambiano le carte in tavola di sicuro bene non gli fa e la durata è compromessa !

ritratto di bustale

Ottima guida, ma attenzione ad Overclock e aggiornamento BIOS.

Guida davvero interessante, infatti molto spesso le persone che acquistano o assemblano un nuovo pc, non sanno che per avere le massime prestazioni dal nuovo prodotto acquistato, hanno la necessità di andare comunque ad aggiornare certi driver o ad eseguire back-up piuttosto che ottimizzare alcuni parametri del sistema operativo. La prima cosa da fare dal mio punto di vista è proprio quella di aggiornare i driver della scheda video e madre del pc o installarli se lo abbiamo assemblato noi. Questo è sicuramente il primo passo per avere il massimo delle prestazioni. Dopo di che possiamo iniziare ad installare i programmi che sono più utili e quindi strettamente necessari alle nostre esigenze( es. Office, Nero, Mozilla, Win Rar etc). Una vola installati i programmi possiamo andare ad ottimizzare alcune funzioni di Windows e se non siamo esperti è meglio non cambiare chiavi di registro e quant’altro da soli ma è meglio servirsi dell’ausilio di un programma come è anche specificato nella guida. In seguito conviene andare sul sito del produttore della nostra scheda madre per vedere se esistono degli aggiornamenti per il BIOS, a cui magari hanno aggiunto nuove funzionalità con i vari aggiornamenti. Va ricordato che l’aggiornamento del BIOS è una procedura molto delicata e se il processo si dovesse interrompere a metà potremmo rovinare completamente la scheda madre, farlo quindi con cautela!

Una volta che avrete fatto tutto questo, allora vi consiglio di prendere un programma come Acronis( davvero comodissimo e ve lo dico per esperienza!) che permette di fare una copia completa del sistema, compreso il sistema operativo! Una soluzione che ritornerà molto utile in caso si rompa il disco o entri un virus che ci costringe a formattare, in questo modo potremo riportare il computer come era all’inizio con i driver già aggiornati e con i programmi preferiti installati. Inoltre vorrei dire di prendere con attenzione la possibilità di Overclock soprattutto se fatto da Bios e non con programmi appositi. Infatti esagerando con i valori,si potrebbe causare a breve-medio termine la rottura del componente Overcloccato.

ritratto di mingoweb

Io non non userei NORTON,

Io non non userei NORTON, perchè è molto pesante... Io consilgio ANTIVIR free

ritratto di linus

per esperienza personale

antivir non basta da solo, occorre anche un anti malware oltre ad un firewall.

ritratto di giuskina

consigli su consigli ...

... a parte che io sono per lo scoprire da solo (su queste cose base si dai, basta pappà pronta) cmq allora citerei "Everest" che per conoscere quale hardware hai installato sulla macchina è UTILISSIMO basta cercare cd delle MOBO o comunque mettere driver vecchi ! !! a già dimenticavo W linux e viva la f... !!! (non state troppo troppo al PC)

ritratto di sokettone

buona guida

la guida è buona, ma vorrei lasciare qualche consiglio. secondo me ottimizzare un sistema operativo microsoft è una perdita di tempo, perchè prima o poi va in crash, quindi punterei ad un altro sistema operativo. Se però proprio non potete farne a meno, metteteci sempre 2 dischi rigidi, per esempio uno da 60-80 giga per il sistema operativo e i programmi, ed un altro di dimensioni anche più grandi per contenere i dati. Partizionare può anche essere una buona idea, con l'inconveniente però di probabili errori durante una nuova installazione, tra cui, il più comune dei miei clienti smanettoni: quello di formattare la partizione sbagliata e perdere tutti i dati. Overclock e altre menate, possono funzionare bene, però aumentare la velocità significa anche aumentare la temperatura e spesso non si riesce a dissipare a dovere limitando la vita dei componenti. discorso antivirus: secondo me ogni antivirus va bene, non ci sono scuse, a patto che siano sempre aggiornati e a patto che non scarichiate di proposito del codice dannoso, come può capitare dal p2p o visitando siti pericolosi ed eseguendo download di applicativi, come ad esempio, i key generator.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 107 visitatori collegati.

Ultimi Commenti