Gli Autosub vengono impiegati nella Ricerca sul Riscaldamento Globale

Autosub

L’Autosub, di cui si parla in questo Articolo, è stato costruito nel Regno Unito. Esso è progettato per verificare se nell’oceano vi siano segni del riscaldamento globale. L’Autosub ha appena portato a termine sei compiti molto difficili e pericolosi. In queste missioni il robot sub ha dovuto avventurarsi al di sotto del ghiaccio antartico.

I suoi realizzatori cercano di scoprire il perché il ghiaccio dell’Antartide si sta sciogliendo e perché esso sta facendo innalzare il livello del mare. È fin dagli anni ’70 che si stanno compiendo test sull’Antartico. Steve McPhail è a capo della squadra che sta impiegando l’Autosub. Egli ha detto che gli Autosub sono completamente automatici. Funzionano per conto loro e non servono né umani né cavi particolari che li controllino. Ha anche detto che l’Autosub è stato progettato per muoversi tra le rocce di ghiaccio e che non si deve fare altro che metterlo in acqua e poi tirarlo fuori a lavoro terminato.

L’Autosub viene spedito a 1000 metri al di sotto del livello del mare, dopodiché esso inizia a misurare i cambiamenti di temperatura. Ha studiato più di 500 km di ghiaccio durante le sue missioni. Per fare ciò, ha utilizzato sensori che permettessero di scoprire i punti in cui l’oceano e più caldo e il ghiaccio si scioglie.

L’Autosub è stato creato a Southampton, in Gran Bretagna. Esso prende energia da 5000 batterie normali. È dotato di computer che misurano i livelli dell’ossigeno nell’acqua e la temperatura, in modo da poter creare immagini 3D dell’oceano. Può viaggiare a una velocità di 6 km orari e può raggiungere i 1600 m di profondità. Ha un’autonomia di 72 ore.

Lo scopo dei creatori dell’Autosub è quello di trovare una risposta definitiva al fenomeno del riscaldamento globale.

Fonte : www.roboticsnedir.com 

STAMPA     Tags:

Leave a Reply

Vuoi leggere un articolo Premium GRATIS?

RFID: un acronimo mille possibilità