Il pesce robot (robotfish) – quando i robot nuotatno con i pesci

Il pesce robot (robotfish) - quando i robot nuotatno con i pesci

I nuovi robot (robotfish) che nuotano potrebbero essere utilizzati per l’esplorazione subacquea. Un team di ricercatori del MIT (Massachussets Institute of Technology) ha costruito una scuola di nuoto per i robot che scivolano nell’acqua con grazia. Gli ingegneri meccanici Kamal Youcef-Toumi e Pablo Valdivia Y Alvarado hanno progettato il pesce-robot (robot-fish). La rapidità dei nuovi robot potrebbe essere utilizzata per ispezionare le strutture sommerse, come barche o tubi del gas, nei laghi e fiumi, e contribuire ad individuare gli inquinanti ambientali.

Il pesce-robot non è nuovo: Nel 1994 gli ingegneri del MIT hanno progettato Robotuna (un pesce-robot a quattro gambe). Ma mentre il Robotuna aveva 2843 parti controllate da 6 motori, i nuovi pesci-robot sono alimentati da un unico motore e sono costituiti da meno di 10 componenti, tra cui un flessibile e compatibile corpo che “ospita” tutti i componenti e li protegge dall’ambiente.

Il corpo del pesce-robot non è diviso in segmenti diversi ed è anche flessibile e realizzato con polimeri morbidi. Questo lo rende più maneggevole e in grado di mimare il movimento nuoto dei pesci veri, che si muovono contraendo i muscoli su entrambi i lati del corpo, generando un’onda che si sposta dalla testa alla coda.

Leave a Reply