Ipad e la medicina

Ipad medicina

Con l’arrivo dell’Ipad ne abbiamo viste di tutti i colori, dagli impieghi più impensabili a quelli più seri. Tutt’oggi l’Ipad è utilizzato in vari campi ed uno dei più sensibili all’innovazione è senz’altro la medicina. Vediamo dunque come viene impiegato e con quale frequenza negli ospedali e nei vari rami dell’assistenza medica, quali sono le applicazioni per Ipad più interessanti e come utilizzarlo al meglio in questo settore.

Quando Steve presentò il nuovo gioiellino di casa Apple le perplessità attorno al tablet erano molte, si dubitava sia sul tipo di utilizzo che sull’impatto di un oggetto del genere sul mercato. Al giorno d’oggi la vendita di Ipad ha raggiunto cifre incredibili ed il suo impiego tocca svariate categorie, dalla musica al gaming, dalla lettura di ebook e riviste alla navigazione internet. In particolare oggi ci occupiamo della medicina e di come il tablet si sia velocemente integrato in questo ambiente. Si sa che in campo ospedaliero le novità sono sempre gradite, specie se progettate per semplificare il lavoro agli infermieri, ai medici e al personale. Ipad irrompe in questa categoria manifestando fin da subito una predisposizione particolare per questo genere di utilizzo. Sono ormai numerose le applicazioni disponibili in appstore dedicate alla Medicina, all’Anatomia e a tutto ciò che riguarda queste discipline; non solo applicazioni da consultare, ma vere e proprie enciclopedie dettagliate.

Vediamone insieme alcune app per Ipad tra le più famose:

ifarmaci” un prontuario affidabile e costantemente aggiornato, con più di 20mila farmaci;

MediMath” un app contente formule e unità di misura per avere sempre sottomano informazioni spesso difficili da ricordare.

“Enciclopedia Medica” una vera e propria enciclopedia con 10.000 voci, 600 test di laboratorio e 200 tavole anatomiche.

“Atlanti di anatomia” suddivisi in cardiovascolare, muscolare digestivo e scheletrico; contenenti immagini e video sul corpo umano nonchè un ampio glossario.

Ovviamente ne esistono molte altre come queste, tant’è che il boom della medicina su Ipad ha spinto Apple a creare un’ apposita categoria contenente più di mille app. Lo sviluppo del tablet riguardo a questa scienza però va ben oltre i semplici programmi. Sempre più ospedali infatti adottano il dispositivo della mela come vera e propria cartella clinica, in questo modo le informazioni del paziene sono a portata di tutti gli operatori grazie alla condivisione wifi, ciò rende più semplice seguire il percorso del malato durante il ricovero. Dovremo quindi abituarci a vedere medici in visita con l’ipad al posto del tradizionale ricettario per condividere i risultati di esami e ricette coi colleghi tramite un semplice ed immediato touch. Non mancano dunque applicazioni come “iTherapy” che consentono di prescrivere medicinali, controllare terapie e rendere tutti i dati disponibili in tempo reale. I benefici sono notevoli in quanto i tempi di attesa di assottigliano e si ha la possibilità di tenere tutto sotto controllo da un unico dispositivo.

Applicazioni Ipad da fantascienza

All’appello ci sono anche app sperimentali come “iphoneECG” in questo caso per iphone4, che permette di monitorare la frequenza cardiaca grazie ad una cover dedicata oppure veri e propri tools come “iHelath Blood Pressure Monitoring System” che permettono di misurare la pressione ed inviare i risultati tramite mail a qualsiasi indirizzo.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che nessuno strumento emulato possa raggiungere precisione e sensibilità appartenenti all’originale e che questo tipo di applicazioni difficilmente troverà l’approvazione di medici e pazienti. È molto importante però sottolineare il messaggio che ne traspare; in un futuro non più così lontano come pensavamo si potrà integrare in un unico dispositivo ogni tipo di strumentazione con la possibilità di elaborare, modificare e condividere risultati e quindi semplificare l’assistenza medica.

Attualmente sono già molti gli ospedali che hanno deciso di aderire a questo progetto ed incorporare l’Ipad tra i “ferri del mestiere”. Ricordiamo fra tutti il San Gerardo di Monza e il Policlinico Gemelli di Roma, ma anche il Niguarda di Milano che con l’applicazione appositamente realizzata per la struttura milanese “iclinik” ha già messo a disposizione 70 ipad per la consultazione delle cartelle cliniche e del percorso medico del paziente. Tante altre strutture e centri di ricovero sembrano essere interessati a questà novità. Resta da dire che il dispositivo Apple risulta molto versatile grazie alle applicazioni dedicate e sicuro in termini di qualità, data a garanzia l’esperienza e la fama della casa costruttrice.

Repost: 27 Gen 2011

STAMPA     Tags:,

One Response

  1. Luana 30 gennaio 2011

Leave a Reply