Il mercato degli smartphone nel 2009, in salita Apple ed Android

Smartphone

Primi bilanci del nuovo, e sempre più espansivo, mercato degli smartphone dell’anno 2009. Dai dati pubblicati da Gartner, sull’andamento del settore della telefonia mobile, si nota una crescita importante da parte di Android, Apple e Rim. La guerra dei sistemi operativi è sempre all’ordine del giorno per accaparrarsi più clienti sul mercato. La Nokia si conferma, invece, come prima produttrice al mondo di telefoni cellulari.

La battaglia dei sistemi operativi

Il mercato degli smartphone ha subito nell’ultimo anno una crescita ed una espansione inimmaginabile. Coloro che hanno sempre pensato allo smartphone come ad un privilegio destinato solo a pochi dovrà ricredersi. In particolare da qualche tempo, ciò che fa più notizia è la battaglia dei sistemi operativi su questi particolari dispositivi. Nuovi attori e nuove compagnie telefoniche sono entrate sulla scena. A confermare i cambiamenti di questo particolare settore di mercato i dati da parte della società britannica Gartner, una delle più accreditate società di analisi di mercato, che ha divulgato i risultati relativi all’andamento del mercato della telefonia mobile nel 2009. Risultati che confermano quelli precedenti ed evidenziano come il settore degli smartphone sia in enorme crescita a discapito dei telefoni cellulari. La ricerca sottolinea una crescita importante da parte di Android, Apple e Rim. Rim con il suo Blackberry è arrivata a conquistare quasi un quinto del mercato.

Un dato che dimostra come questa azienda sia riuscita a rendere più attraente il proprio prodotto in modo da essere considerato non soltanto da una fascia professionale di utenti ma anche da quella media. Nel solo 2009 sono stati venduti 1.211 miliardi di telefonini (con un calo dello 0,9% rispetto al 2008) ed una crescita dell’8,3% nel quarto trimestre dell’anno (pari a 340 milioni di unità).

I dati della nuova ricerca Gartner

Una crescita imponente, dovuta anche dal successo dell’iPhone, è quella ottenuta dalla statunitense Apple. I prodotti dell’azienda di Cupertino sono cresciuti, passando dall’8,2 per cento al 14,4. Una risultato importante per Jobs e soci. Infine Android, il neonato di Google è passato dallo 0,5% al 3,9, ma secondo gli analisti i dati sono destinati a crescere, trattandosi di un sistema open source.

Subisce una flessione invece Symbian, che è scesa per la prima volta sotto il 50%, toccando quota 46,9%. Calo anche per Microsoft che è scesa all’8%, anche se c’è da attendersi che la nuova versione di Windows Mobile porterà quasi certamente ad un aumento delle vendite. Dal lato dei produttori si conferma il predominio di Nokia (36,4%), seguiti dai due giganti coreani Samsung (19,5%), ed Lg (10,1%). Scorrendo nella classifica troviamo anche Motorola (4,8%), e Sony Ericsson (4,5%), oltre ovviamente alla Apple. Tra gli altri sistemi operativi per smartphone, troviamo anche Linux, sceso da una quota del 7,6 ad una del 4,7%, mentre la nuova Palm webOS si è assestata sullo 0,7%. Dati che certamente il prossimo saranno stravolti, visto le novità presentate nel nuovo salone di Barcellona e della varie alleanze che si stanno definendo (su tutte Nokia ed Intel).

3 Comments

  1. sandro76 4 marzo 2010
  2. 3nca 4 marzo 2010
  3. slovati slovati 5 marzo 2010

Leave a Reply