Ripetitori telefonici per ottimizzare la produzione di energia eolica

ripetitori telefonici

Onesemble, azienda specializzata nel controllo ed elaborazione di dati sulla produzione di energia eolica ha sviluppato sensori che possono segnalare informazioni sull'”andamento” del vento e la produzione elettrica di circa il 95% dei parchi eolici del Texas. A favorire questa tecnologia c’è l’impiego delle torri dei ripetitori per la comunicazione via cellulare che ben si prestano allo scopo.

I sensori di rete sviluppati da Onesemble raccolgono i dati precisi per conoscere la velocità del vento a grande altezza. Per far ciò il sensore è posizionato direttamente nella turbina o nella pala. I dati possono essere utili per ricreare la velocità del vento, la direzione, la temperatura e sono analizzati immediatamente da un computer collegato che simula la situazione futura. Grazie alle proiezioni è possibile anche sapere quanta elettricità potrà essere generata.

Come lavorano i sensori

Onesemble ha posizionato dei sensori sulle torri dei cellulari, a 80-120 metri dal suolo. L’analisi e le previsioni possono essere elaborate ogni 10 minuti con l’ausilio di dati acquisiti in tempo reale dai sensori.

I dati inseriti e le previsioni che si ottengono in questo modo sono entrambi molto precisi. I sensori sono posti in rete (si tratta di 100 nodi/centrali) che vengono gestiti dall’Ercot, l’istituto di vigilanza del Texas sull’affidabilità dell’energia elettrica. Ercot gestisce circa il 75% della rete elettrica del Texas. Le centrali eoliche elaborano i modelli di comportamento del tempo effettuando previsioni che mostrino i cambiamenti nella disponibilità di energia elettrica in una determinata area in un determinato periodo di tempo.

La disponibilità dei dati deve essere condivisa per poter avere influenze positive sul controllo della disponibilità elettrica. I modi per regolarizzare la disponibilità dei dati sono:

* Creando capacità di trasmissione a lunga distanza, collegando tutte le reti locali e regionali assieme.

* Con l’utilizzo ottimale del vento attraverso la stima del vento necessario ad ogni ora.

Vantaggi provenienti dall’utilizzo dei sensori sulle antenne dei cellulari

* I ripetitori per la telefonia mobile esistono già, quindi risparmio di investimenti per le infrastrutture.

* Contribuisce a produrre in modo massimizzato l’energia eolica.

* Aumenta l’efficienza della centrale.

Una soluzione semplice, immediata, poco costosa che permette di ottimizzare la produzione energetica grazie all’integrazione tra nuove tecnologie, pale eoliche e infrastrutture già esistenti. Sicuramente un modello da seguire. Per approfondire il tema è possibile leggere l’articolo originale qui.

STAMPA     Tags:

One Response

  1. Rossella De Marchi 19 dicembre 2010

Leave a Reply