Uno studio fotografico fai da te nel tuo armadio

studio fotografico fai-da-te

Creare uno studio fotografico fai da te nel tuo armadio a basso costo, in poco spazio e sempre pronto all’occorrenza è possibile.

Se vendi oggetti online, recensisci prodotti o saltuarialmente hai bisogno di foto di alta qualità uno studio fotografico fai-da-te è quello che ti serve. Semplicissimo da creare, è sempre pronto e richiede solo una piccolissima parte del tuo sgabuzzino o armadio. Basterà accendere l’interruttore e otterrai la perfetta illuminazione per la creazione di foto degne dello studio di un fotografo. Ed il tutto per meno di 100 euro.

Per quelli che vogliono salvare tempo e spazio richiesto per posizionare un cavalletto treppiedi la miglior soluzione è montare la camera su di un braccio flessibile che permette un immediato e perfetto posizionamento.

Costruire uno studio fotografico fai da te

Per la base della tenda si può usare la parte di un tavolo, un mobile basso o qualcosa di simile. Il consiglio è di avere qualcosa che permetta di sistemarci all’interno macchine fotografiche, obiettivi, caricabatterie e tutto il resto della vostra attrezzatura.

La grandezza della tenda dipende dallo spazio disponibile, cercando di acquistare la più grande possibile. Una tenda da luce nera 60×60 si può trovare anche a 40 euro.

Per la luce principale fai-da-te si possono usare 3 lampade al tungsteno propriamente attrezzate con piccoli cavalletti e riflettori parabolici. Molti sgabuzzini hanno già alti scaffali su cui posizionare le lampade, basta quindi determinare dove si vogliono posizionare in base a dove alla posizione della tenda, scegliendo la giusta distanza verticale.
Per la luce dall’alto ci sarà bisogno di un braccio telescopico. Generalmente gli oggetti richiedono una soffice luce laterale e quindi la luce superiore è spesso non usata. Quando invece è indispensabile diventa opportuno disattivare il flash della camera. Una volta che tutto l’occorrente per il vostro studio fotografico è al suo posto manca solo di aggiungere un interruttore che permetta di accendere velocemente le luci.

La differenza in uno studio fotografico lo fa la giusta illuminazione

Come ogni buon fotografo può testimoniare una buona luce è importante quanto e più di una buona camera, quindi avere l’illuminazione del tuo studio fotografico fai da te pronta per ogni occasione permette di evitare perdite di tempo. E mentre Photoshop può sistemare molti dei problemi nelle fotografie, la giusta luce va spesso trovata in origine.

Come avere la tua macchina fotografica sempre pronta

Molto tempo può essere salvato anche installando un braccio pieghevole al muro che permetta di posizionare la camera ogni volta che ce ne sia bisogno. Naturalmente anche questo “fai da te”. Tutto ciò che occorre è un braccio di alluminio, un trapano, lima e seghetto. Le dimensioni dipendono dallo spazio disponibile.

Comincia col tagliare l’alluminio e nel fare la fessura per il bullone filettato su cui verrà installata la macchina fotografica. La miglior soluzione sarebbe di preparare una piccola lastra di alluminio che verrà poi applicata ad all’estremità del braccio. Lima gli angoli e le superfici. Poi applica della vernice spray che protegga l’alluminio e che provveda una ferma se pur flessibile base per la macchina fotografica. Infine prepara la mensola d’alluminio: da un lato fai un buco per il braccio, dall’altro due o tre buchi più piccoli per fissarla al muro. Quando hai finito non sarà un problema rimuovere la camera e riaverla in postazione perfetta quando sarà necessario cambiare soggetto.

Con una giusta illuminazione e questo piccolo studio fotografico costruito in casa anche una vecchia compatta può creare perfette fotografie.

Leave a Reply

Vuoi leggere un articolo Premium GRATIS?

RFID: un acronimo mille possibilità