Home
Accesso / Registrazione
 di 

Avaya passa a Linux con IP Office 6.1

Avaya passa a Linux per il suo sistema di gestione delle videoconferenze aziendali IP Office 6.1

La società di telecomunicazioni Avaya passa a Linux. Niente più Microsoft per IP Office 6.1, la piattaforma destinata alle piccole e medie imprese per la gestione delle videoconferenze in HD. Grazie alla notevole riduzione dei costi, Avaya può offrire un prezzo concorrenziale che non prevede più le spese di licenza, gestione di videoconferenze con quattro partecipanti e un’interfaccia personalizzabile.

Da Microsoft a Linux: la scelta di Avaya

Avaya passa a Linux per implementare la sua offerta, abbattendo i costi. Avaya Inc. è una società privata di telecomunicazioni specializzata in reti aziendali, telefonia, centro tecnologico e di chiamata. Avaya ha annunciato alcuni aggiornamenti per la sua piattaforma di comunicazione IP Office che l’azienda sostiene possano favorire la collaborazione e la produttività e fornire benefici di prezzo per i lavoratori e per il personale IT delle piccole e medie imprese (PMI).

Il principale aggiornamento di IP Office 6.1 è il passaggio da Microsoft a Linux per il sistema operativo della piattaforma, scelta che secondo la società ridurrà il costo totale di proprietà per le PMI. IP Office versione 6.1 lavorerà dunque su una piattaforma Linux, invece di funzionare su XP Pro o Server 2003/2008. L'installazione avverrà con un unico CD di installazione, che viene caricato automaticamente da One-X Portal, Voice Mail Pro, Linux o CCR.

IP Office 6.1 introdurrà alcuni nuovi miglioramenti che consolideranno le caratteristiche chiave del sistema che sono state perse al momento della cessazione dei rapporti di Avaya con Norstar and Partner. Questi aggiornamenti dovrebbero poter riportare il prodotto ad avere un ruolo chiave, pari a quello di Norstar and Partner.

Tscharf Götz, direttore della comunicazione per le PMI di EMEA Avaya, ha detto che l'impresa potrebbe anche migliorare il tempo di installazione della piattaforma fino al 75 per cento.

"Per offrire qualcosa di diverso da Microsoft possiamo rimuovere i costi di licenza e quindi ridurre il costo totale di proprietà e fornire tutte le applicazioni su un unico DVD, che lo rende una soluzione vantaggiosa per noi e per i nostri clienti," ha detto.

Gestione delle videoconferenze con Avaya

Gli aggiornamenti soddisfano anche la crescente domanda di spostamento di video, aggiungendo la possibilità di ospitare multi-point di videoconferenza HD per un massimo di quattro partecipanti e le capacità di integrazione con alcuni telefoni SIP di terze parti.

Tscharf ha detto che una maggiore capacità video è di vitale importanza per soddisfare il crescente uso di video in aziende di ogni dimensione.

"Essere in grado di ospitare fino a quattro partecipanti è un grande passo in avanti in quanto significa che le PMI sono ora in grado di fare le stesse cose come le grandi imprese, offrendo funzionalità che soddisfano la tendenza per il video. Abbiamo capito che bisognava offrirlo in questo aggiornamento", ha detto.

Avaya ha inoltre aggiunto la possibilità di gestire il software in un massimo di 32 località da un unico centro IT.

"La gestione multi-sito è importante, poiché consente al personale di impostare i diritti di accesso alle informazioni o aggiungere e rimuovere il personale del sistema da una postazione centrale", ha detto Tscharf.

C'è anche una interfaccia personalizzabile per IP Office one-X Portal che consente agli utenti di gestire le chiamate, messaggi e-mail, e il drag and drop gadget come i registri delle chiamate e le directory degli utenti al portale.

Infine, nuovi strumenti per il reporting Contact Center includono la capacità di analizzare il tipo e la localizzazione delle chiamate provenienti da centri di contatto per costruire un’idea visiva dei temi che i clienti devono affrontare in certi luoghi.

Il prodotto è disponibile dalla prossima settimana, e Avaya ha detto che i prezzi dipendono dalle esigenze individuali.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 126 visitatori collegati.

Ultimi Commenti