Celle solari a basso costo stampate come i giornali

Celle solari a basso costo stampate come i giornali

Le celle solari potrebbero presto essere prodotte a un buon mercato con le nanoparticelle “inchiostri” che le permette di essere stampate come i giornali o essere dipinte sugli edifici per assorbire la luce del sole producendo elettricità.

Brian Korgel, un ingegnere chimico dell’Università del Texas a Austin, spera di poter tagliare i costi a un decimo del loro prezzo corrente sostituendo il processo di produzione standard per le celle solari – deposizione “gas-phase” in una camera a vuoto, che richiede temperature alte ed è relativamente costosa.

Negli ultimi due anni, Korgel e il suo team hanno lavorato a questa soluzione di fabbricazione a basso costo per il fotovoltaico – o cella solare. Gli inchiostri potrebbero essere stampati su un processo di stampa roll-to-rool su un substrato di plastica o acciaio inossidabile. E la prospettiva di dipingere con questi inchiostri i tetti o gli edifici non è impossibile.

Korgel utilizza nanomateriali che assorbono la luce e che sono 10.000 volte più sottili di un capello, perché le loro dimensioni microscopiche permettono poi a capire nuove proprietà fisiche.

Nel 2002, ha fondato Innovalight (in California) che è una azienda che produce inchiostri utilizzando il silicio. Questa volta, Korgel utilizza CIGS (copper indium gallium selenide) che è più economica e favorevole all’ambiente.

Leave a Reply