Home
Accesso / Registrazione
 di 

Il Congresso definisce i nuovi standard per l'energia rinnovabile

images.jpg

I sostenitori dell'energia rinnovabile stanno spingendo il Congresso a includere uno standard di energia elettrica rinnovabile in un disegno di legge sul clima che è stato proposto al Senato, e l'idea ha ricevuto una spinta in questa settimana quando 27 dei democratici e un repubblicano hanno votato per la sua inclusione.

Il leader della maggioranza al Senato Harry Reid, democratico del Nevada, ha assicurato che il suo partito ha un mandato che richiede programmi di utilità per ottenere una percentuale del loro potere da fonti rinnovabili che non saranno inclusi disegno di legge di quest'estate, ma questo non ha fermato i 28 senatori, che hanno promosso il mandato di creare nuove possibilità di posti di lavoro.
Un forte RES (Renewable Energy Standard) darà una certezza in più per pulire le aziende del settore che cercano di investire miliardi di dollari negli Stati Uniti per la fabbricazione di turbine eoliche, pannelli solari e altri componenti di energia rinnovabile. Denise Bode, il capo esecutivo della American Wind Energy Association, ha detto che uno standard di elettricità da fonti rinnovabili porterebbe posti di lavoro e di produzione di energia pulita al paese.

L’unica nota negativa è che il ritardo legislativo deraglia i tentativi di stimolare la crescita di posti di lavoro nell’energia pulita.

Mentre Reid ha detto che non ci sono effettivamente i 60 voti necessari per far avanzare il progetto di legge sul clima, Bode ha dichiarato che i sostenitori di uno standard di energia rinnovabile hanno già 62 voti al Senato. Bode ha dichiarato che quest'anno, per la prima volta in cinque anni, il carbone ha prodotto più elettricità rispetto alle nuove fonti rinnovabili.

Più preoccupante è il ritmo con cui la Cina e l'Unione europea incoraggiano questa tecnologia, il che significa che i processi di fabbricazione sono suscettibili di riuscire oltremare. E la concorrenza con l'UE e la Cina è la ragione per cui gli Stati Uniti non possono permettersi politicante una sconfitta.

Robert Jones, un partner con lo studio legale Alston & Bird, ha fatto eco e ha detto che teme che la prossima stagione la campagna che è stata portata al Congresso sarà ancora in fase di stallo. Questa è un'opportunità per gli Stati Uniti per essere un leader. Nel 2009, ha detto Bode, sono stati costruiti 35 nuovi impianti eolici, e di conseguenza anche mezzo milione di nuovi posti di lavoro.

Quest'anno, tuttavia, la crescita è andata in calo del 70 per cento perché il governo deve ancora approvare la legge che avrebbe portato i produttori negli Stati Uniti per il lungo termine. Quando le aziende acquistano contratti per investire nell’eolico, tendono a farlo per periodi di 10 - 20 anni.

Il combattimento solitario dei repubblicani per l'inclusione del mandato è capitanato dal senatore del Kansas Sam Brownback, che sedeva al Senato e nella commissione per l’Energia e le Risorse Naturali la scorsa estate, è del parere che bisogna sostenere l’obiettivo di arrivare ad ottenere il 15 per cento dell'elettricità del Paese proviente da fonti rinnovabili entro il 2021.

Quando si comincerà a considerare la normativa energetica globale, sarà essenziale comprendere quali saranno le idee che potranno guidare la produzione nazionale di energia nella direzione di un maggior uso di energia pulita e rinnovabile. (da Physorg)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 29 utenti e 109 visitatori collegati.

Ultimi Commenti