Home
Accesso / Registrazione
 di 

Una consolle per curarsi: possibili applicazioni mediche della Wii

Le potenziali applicazioni mediche della Wii

Secondo un innovativo studio sperimentale che sta impegnando i dottori e i ricercatori dell’Università di Melbourne, in Australia, la balance board della consolle Wii, fino ad oggi conosciuta solo come gioco o al massimo come strumento per il fitness domestico, avrebbe una funzionalità paragonabile a quella delle più sofisticate pedane e piattaforme di cui i medici necessitano per stabilizzare un paziente a seguito di un trauma.

L’alternativa medica rappresenta il secondo tentativo di usare la Wii in maniera utile e extra-gioco dopo la proposta militare di controllare la traiettoria delle bombe. Dobbiamo quindi aspettarci un utilizzo clinico del videogioco più amato del momento e prepararci quindi ad applicazioni mediche della Wii?

Vediamo più da vicino in cosa consiste lo studio dei ricercatori di Melbourne per farci un’idea più chiara sulle potenzialità effettive che potrebbero seguire alla scoperta.

Stando alle anticipazioni che arrivano dall’Australia la pedana usata comunemente per fare yoga con la wii o per simulare ad esempio il movimento sugli sci, avrebbe in realtà dei sensori molto accurati, tanto da ipotizzare di poterla usare anche in campo medico, in sostituzione delle pedane che i dottori necessitano per ristabilire l’equilibrio dei pazienti, ad esempio dopo una grave caduta.

Quando i ricercatori hanno smontato la pedana avrebbero infatti notato che gli accelerometri all’interno sono in effetti di una qualità eccellente. Misurare la pressione al centro del piede del soggetto potrebbe servire a istruire di nuovo il paziente a stare in piedi nelle sedute di fisioterapia. La balance board della Wii garantirebbe quindi ai pazienti una guarigione ma anche un notevole risparmio nei costi.

Come gli studiosi stessi hanno ammesso l’aspetto sorprendente della ricerca si apprezza soprattutto se si tiene conto del prezzo, sia della pedana della Wii che del dispositivo medico in via ufficiale: la prima è acquistabile al di sotto dei 100 dollari, la seconda invece arriva a sfiorare addirittura i 18.000 dollari.

Una differenza di prezzo abissale che non ha bisogno di commenti. Uno dei ricercatori del team australiano, Ross Clark ha infatti in proposito sostenuto in occasione di un’intervista con New Scientist che il sistema interno è davvero altamente sofisticato, di un livello tale che sarebbe limitativo circoscrivere al mondo dei giochi.

La balance board Wii si presterebbe perciò in maniera inaspettatamente ideale ad applicazioni di tipo medico. A tal proposito una conferma della credibilità delle basi della teoria sta proprio nell’impegno pubblico dei ricercatori australiani: il team di Clark ha infatti anche reso disponibile una dichiarazione in cui equipara a livello di compatibilità per certe funzioni medico e di fisioterapia la pedana della Wii a strumenti di tipo più classico.

L’articolo è stato quindi pubblicato nel giornale Gait and Posture. Questa ovviamente sarebbe una novità di notevole importanza per le piccole cliniche di fisioterapia che altrimenti non sarebbero in alcun modo in grado di affrontare e sostenere una spesa tanto onerosa. Una possibile applicazione ulteriore potrebbe servire anche ad aiutare i bambini nati pre termine e prematuri.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 5 utenti e 63 visitatori collegati.