Home
Accesso / Registrazione
 di 

Curiosity, la sfida NASA al suolo marziano

Mars Rover Curiosity

Nonostante i tagli alla NASA annunciati dal presidente Obama, gli ingegneri dell’agenzia spaziale statunitense stanno sviluppando un nuovo progetto per le esplorazioni sul Pianeta rosso. Marte è da sempre nei grandi sogni della NASA, che già con i Mars rover Spirit e Opportunity aveva provato, senza grande successo, l’esplorazione del suolo marziano. Con Curiosity viene sperimentato un nuovo sistema di spostamento, basato sulla necessità di movimento su un suolo extra-terrestre ed estremamente accidentato.

Già le dimensioni di Curiosity, pari a quelle di un moderno SUV, fanno intuire la complessità di questa macchina, che monta, tra l’altro, sei ruote da 20 pollici. Proprio le ruote e l’intero sistema di assetto costituiscono la vera zona d’innovazione: ogni ruota ha infatti un motore indipendente in grado di funzionare autonomamente dagl’altri, premettendo così di compiere anche i più difficili movimenti nel più piccolo spazio e nel minor tempo possibile. Anche gl’amortizzatori devono fare la loro parte, però. Curiosity monta infatti un “rocker-bogie” in grado di affrontare le varie asperità del pianeta da esplorare ma non solo. Grande problema che da sempre attanaglia gli scienziati e gli ingegneri statunitensi è la fase di atterraggio su Marte.

Gl’avi di Curiosity erano avvolti da air bag e precipitando sul pianeta rimbalzavano fino a fermarsi; ora non più. Curiosity atterrerà dolcemente, grazie ad un paracadute speciale e sarà subito operativo perché le sospensioni, a detta della NASA, garantiranno un sicuro e stabile approccio sul suolo marziano, che è assai sconnesso ed insidioso.

Interessanti saranno gli sviluppi applicativi di questa tecnologia alla vita di ogni giorno. Tali sospensioni, il cui improponibile costo le rende tutt’ora improponibili anche per l’impiego nelle più costose fuoriserie, costituiranno la base per un ulteriore incremento della sicurezza attiva su gran parte dei futuri autoveicoli. Senza contare che anche l’ideazione di rendere indipendenti tutte le ruote, può essere assai funzionale anche da subito. Vedremo se il mercato recepirà tali innovazioni.

Per vedere in azione Curiosity, invece, la data è già più certa: il suo lancio è stato programmato tra il 25 novembre e il 18 dicembre del 2011.

Mars rover Curiosity su popsci.com

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti