DIY – Triciclo a pannelli solari 1/2

Triciclo a pannelli solari

Un triciclo a pannelli solari DIY è un progetto davvero interessante che segue un trend di ricerche sull’utilizzo dell’energia solare come forma di alimentazione. Il triciclo in questione è solo un esempio delle migliaia di applicazioni possibili della luce solare. Ad esempio in Australia sta prendendo piede, soprattutto tra chi viaggia in zone remote, l’utilizzo di pannelli solari sulle automobili, o addirittura sulle bici, per sfruttare l’energia prodotta ed alimentare frigoriferi o veri e propri generatori.
Quello descritto di seguito è un progetto fai da te piuttosto complesso, ma estremamente interessante, che ho trovato sul famoso sito Instructables, su cui trovate anche le foto e ulteriori informazioni.

Triciclo solare DIY

Sono senza dubbio molteplici i vantaggi di un mezzo di trasporto alimentato da pannelli solari:
– Viaggiare gratis sfruttando il sole
– Fornire un servizio di trasporto pulito per brevi distanze
– Non dover mai collegare la batteria alla corrente o utilizzare alcun tipo di carburante
– Bassi costi di mantenimento
– Riduzione delle emissioni

La scelta del triciclo

Occorre cercare un veicolo di tipo leggero: non importa che sia a due, tre o anche quattro ruote, questo infatti inciderà solo sulla quantità del lavoro da fare ma il meccanismo alla base resta lo stesso.

Solo alcuni tipi di tricicli a quattro ruote potrebbe sottostare a regole diverse. Ovviamente se si possiede già il veicolo la scelta ricadrà su questo.
Se invece va acquistato, per ragioni di semplicità, si può consigliare il triciclo perché si può creare un comodo appoggio sulle ruote posteriori.

Il progetto del triciclo a pannelli solari passo per passo

La prima cosa da fare è smontare completamente il triciclo, poi bisogna creare un supporto per la batteria e i bulloni vanno stati saldati al cesto che verrà usato come supporto per la batteria. LED da 12 volt sono stati inseriti nei riflettori e collegati con il freno tramite un filo per funzionare come luce dei freni. I LED devono essere collegati solo ad una delle 3 batterie da 12 volt.

La componente elettrica

Si può trovare in vendita anche on line il kit che comprende come parte integrante un motore elettrico senza spazzole da 36 Volt, oltre ad altre componenti essenziali quali manopole, leve dei freni, indicatore del livello della batteria e controller della velocità del motore, un caricatore per batteria da 36 volt e un connettore per pacco batteria. In ogni caso, se non si trovasse il kit, è possibile acquistare le singole componenti singolarmente.
L’istallazione del motore richiede il cambio della ruota anteriore del triciclo e il riporto dei cavi verso il controller che verrà montato sotto il cesto posteriore.

I fili intorno al manubrio devono essere lasciati lenti in modo che non saranno troppo tesi anche con il massimo angolo di sterzata. Le manopole e le leve dei freni sono sostituiti con quelli nuovi e i loro cavi riportati sul controller. Scegliere la giusta batteria è una questione di compromesso tra prezzo, peso e qualità. Per questo specifico progetto possono andar bene 3 batteria da 12 volt collegate in serie per ottenere 36 volt.

STAMPA     Tags:, ,

Leave a Reply