Home
Accesso / Registrazione
 di 

Pirocinesi casalinga: ovvero come "domare" le fiamme col pensiero

pk4a-night2.jpg

Problemi con le zanzare? Volete fare colpo sulla vostra donna? O semplicemente desiderate stupire i vostri ospiti durante una bella grigliata?
Qualunque sia il vostro sogno, Seth Hardy del sito 3 coLaboratory ha realizzato un lanciafiamme che si attiva con la forza del pensiero! Pirocinesi allo stato puro, realizzata grazie all’ausilio del NeuroSky MindSet EEG, ovvero un apparecchio in grado di misurare gli impulsi elettrici generati dall'attività mentale.
Utilizzando dei particolari algoritmi l’EEG è in grado di osservare il comportamento del nostro cervello ed interpretarne gli stati mentali (attualmente attenzione e meditazione) per poi utilizzare queste informazioni come input per computer, telefoni cellulari, software e periferiche.
Collegando queste “cuffie” con un’unità di controllo (formata da un clone dell’Arduino, ovvero RBBB della Modern Device, un modulo BlueSMiRF e un circuito MOSFET) si possono regolare i getti di fiamma alimentati tramite propano.
L'EEG utilizza un sensore sulla fronte e tre sull'orecchio e comunica col box di controllo tramite un collegamento seriale Bluetooth, con un protocollo abbastanza semplice. Il “Mindset” fornisce delle onde di dati grezzi, otto valori di banda delle onde cerebrali e due valori per "attenzione" e "meditazione", che vengono calcolati da un algoritmo di cui la NeuroSky è proprietaria.
Se un tempo guardavamo affascinati i poteri della Torcia umana dei Fantastici 4, adesso non ci resta che armarci di buona volontà e compiere il primo passo verso la pirocinesi.

FONTE: Pirocinesi: creare il fuoco con la mente

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 25 utenti e 73 visitatori collegati.

Ultimi Commenti