Home
Accesso / Registrazione
 di 

Protezione dei circuiti per l'illuminazione a LED esterni 5/5

Protezione dei circuiti per l'illuminazione a LED esterni

I sistemi di illuminazione esterna a LED possono essere un efficiente e una delle più "ecologiche" sorgente di luce, oltre a promettere un lungo ciclo di vita e di mantenimento. Tuttavia, gli impianti di illuminazione LED che si trovano negli ambienti esterni possono essere, alla luce dei fatti, meno affidabili dei sistemi di illuminazione convenzionali a meno che i progettisti che se ne occupano aggiungano nel progetto tecniche corrette di protezione del circuito per premunirsi contro le più severe condizioni di sovratensione che si possono verificare all'esterno.

Finiamo questo post proseguendo il discorso sulla protezione Open LED.
Ricordiamo cosa sia la protezione Open LED: I dispositivi di protezione OPEN LED offrono protezione da sovratensioni per il LED. Essi forniscono una commutazione elettronica quando un singolo LED in una serie di LED non funziona garantendo che l'intera stringa di LED collegati in serie continuerà a funzionare.

Quando si mette un protettore aperto in parallelo con il LED, la tensione di conformità deve essere sufficientemente alta per accendere il LED del dispositivo di protezione. Il range di potenza del LED consente di determinare la caduta di tensione di stato attraverso il LED, ed è quando il dispositivo di protezione Open LED non si accende. Questo è set di parametri operativi per il dispositivo, e da qui siamo in grado di determinare se siamo in grado di effettuare un protettore Open LED tra uno, due, o più LED collegati in serie.

A volte, due LED in serie possono essere protetti con un solo dispositivo di protezione, un modo semplice per ridurre i costi, se necessario.

Di solito, un LED ha una caduta di tensione di circa 0,7 V, che non è sufficiente per attivare il dispositivo di protezione. Il LED in questo modo può essere protetto con un unico dispositivo di protezione LED dato che la tensione che scende ancora non è pari alla tensione minima necessaria per attivare l'unico dispositivo di protezione.

Con la vasta gamma di temperature operative, da -40 a +150 ° C, la protezione aperta del LED può essere utilizzata in ambienti estremi, spesso con declassamento minimo.

Ricordo che una delle preoccupazioni maggiori in termini di installazione di soluzioni di illuminazione esterna LED-based erano le condizioni termiche. I dispositivi di protezione Open LED di solito hanno una bassa tensione on-state, tipicamente 1,5 V, e una bassa tensione off-state. Pertanto, quando il dispositivo di protezione dalle sovratensioni si accende ha caratteristiche termiche molto basse. Quindi una volta che la protezione si accende, nessuno dei cosiddetti hot spot sono creati nelle vicinanze, evitando così un danno termico relativo ai LED adiacenti nella serie.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti