Riconoscimento facciale: Apple acquisisce Polar Rose per software di riconoscimento facciale

Riconoscimento facciale

Riconoscimento facciale, un nuovo software può essere sviluppato ora che Apple ha acquisito Polar Rose. Le tecnologie di riconoscimento facciale potranno quindi essere integrate nelle applicazioni fotografiche di iOS. Apple ha acquisito Polar Rose, che è l’azienda che sviluppa il software per il riconoscimento facciale, ma ha tenuto i dettagli dell’operazione strettamente confidenziali. In breve quindi il riconoscimento facciale potrebbe essere implementato su iPhone ed iPad.

la tecnologia di Polar Rose per il riconoscimento facciale

Polar Rose offre agli sviluppatori del software l’accesso alla tecnologia di riconoscimento che è compatibile con varie piattaforme incluse Windows, Linux, Mac OS X, e pure con applicazioni server-side. La compagnia, inoltre, ha sviluppato un software che permetteva agli utenti di taggare, riconoscere, gestire e cercare gli amici di Facebook tra le foto di Flickr.

La Polar Rose ha comunicato in una dichiarazione scritta che, vista la crescente popolarità del proprio software, è molto più conveniente ottenerne la licenza. Quindi, come conseguenza diretta dell’acquisizione, non sono più disponibili a titolo gratuito le funzionalità di tagging, quelle di riconoscimento facciale, quelle che permettono la creazione di album e quelle di ricerca.

Apple non ha ancora dichiarato cosa intende fare con gli asset che ha acquisito e non ha nemmeno fatto cenno sul prezzo pagato per completare l’acquisizione, sebbene voci insistenti e piuttosto fondate parlino di cifre vicine ai 29 milioni di dollari.

Grandi corporation come la Apple sono solite acquisire gli asset di aziende emergenti più piccole e poi integrare le loro tecnologie (in questo caso il riconoscimento facciale) nei prodotti già esistenti, in modo da offrire una maggior funzionalità ed un valore più alto.

L’implementazione della tecnologia di riconoscimento facciale nei dispositivi Apple

A questo punto, però, è altamente probabile che la Apple andrà ad implementare la tecnologia nelle versioni per cellulari di Photos, permettendo così agli utenti di taggare in modo semplice, cercare e gestire le amicizie su dispositivi che girano con iOS, come l’iPhone o l’iPad.

La tecnologia di riconoscimento facciale potrebbe essere verosimilmente incorporata nella versione per computer di iPhoto, che offre possibilità molto più avanzate rispetto a quelle che ora sono disponibili con l’applicazione.
La competizione nel regno dei dispositivi portatili continua ad intensificarsi in modo esponenziale, a causa delle innovazioni che vengono apportate a ritmo incessante dalla Apple e dalle altre case produttrici, nel tentativo di accaparrarsi più clienti possibili. Chi ci è riuscita meglio finora è la Apple, i cui fan non solo hanno comprato senza indugio i nuovi prodotti, ma hanno anche passato ore in fila per l’acquisto dell’iPhone 4.

Il fatto che molte persone utilizzino i cellulari per stare in contatto tramite i social network, la tecnologia di riconoscimento facciale di Polar Rose sarà un completamento per l’iPhone, che in questo modo si mostrerà estremamente competitivo nei confronti del sistema operativo di Google, Android. Almeno per quel che riguarda il livello dei media e del social networking.

Un’ultima nota sulla Polar Rose: è un’azienda svedese, con sede a Malmo, fondata nel 2004 e si è specializzata nello sviluppo di software dedicati al riconoscimento facciale. La sua acquisizione da parte di Apple conferma gli ottimi risultati ottenuti.

Leave a Reply