STM8S Discovery – Recensione

STM8S Discovery - Recensione

L’STM8S Discovery della ST è il modo più economico per sviluppare con un microcontrollore. Il microcontrollore programmabile è l’STM8S105C6, uno dei microcontrollori a 8bit della ST che presenta una velocità del clock fino a 16MHz e 32KB di memoria flash.

Nella la lista delle periferiche troveremo: i 38 pin I/O, un ADC a 10bit e la capacità di debugging. Una valida caratteristica è il programmer che può essere spento ed utilizzato separatamente dal resto della scheda.

La toolchain ST è purtroppo solo per Windows, e c’è una scelta di due compilatori da utilizzare – Raisonance o Cosmic. Entrambi i compilatori offrono una licenza gratuita per compilare applicazioni a 32kb. Il supporto Linux sarebbe ideale, ma per il momento, l’AVR è ancora la scelta per gli utenti non Windows.

STM8S Discovery – Setup

L’STM8S Discovery viene precaricato con un programma demo che illustra l’utilizzo del sensore di tocco e di un LED. Può essere eseguito semplicemente collegando la scheda ad un computer via USB. Se il sensore viene toccato, il LED lampeggerà a diverse velocità. Il codice per questa demo è presente sul sito della ST ed è scritto per il compilatore C Cosmic.

STM8S Discovery – Documentazione

L’STM8S Discovery è ideale per i principianti e per uso didattico. Il sito dell’STM8S Discovery include un Forum dove si capisce una grande confusione tra gli utenti, ma può diventare una risorsa utile. Per fortuna ci sono un sacco di Application Note sullo sviluppo con l’STM8S Discovery.

Conclusione – STM8S Discovery

Considerato che gli strumenti di sviluppo sono solo per Windows, questo limita molto le applicazioni con l’STM8S Discovery. Per non menzionare che il codice demo è scritto solo per Cosmic C. La capacità di sviluppare applicazioni touch aiuta gli studenti interessati nella programmazione con i microcontrollori.

Scopri il prezzo dell’STM8S Discovery con Farnell

STAMPA     Tags:, ,

5 Comments

  1. breton32 1 agosto 2011
  2. Emanuele 6 novembre 2010
  3. @Facebook 11 novembre 2010
  4. @Facebook 11 novembre 2010
  5. @Facebook 11 novembre 2010

Leave a Reply