3Domande a Cristian Cacioppo – Technical Sales Manager @Fluke

Cristian Cacioppo Fluke

Oggi le 3Domande sono per Cristian Cacioppo, +10 anni di esperienza nel campo degli strumenti di misura trascorsi tra IBM, Chauvin Arnoux e poi Fluke. Attualmente ricopre la posizione di Technical Sales Manager Italia e Distributor Account Manager (Industrial Segment) @Fluke.

Emanuele: L’altalenante situazione economica mondiale sta ‘forzando’ le Aziende a rivedere continuamente gli investimenti. La Strumentazione Elettronica spesso rientra nel budget di Ricerca e Sviluppo, un settore sempre più martoriato. Come contrastate in Fluke questi periodi di crisi, che offerte/soluzioni proponete in periodi di ‘austerity’?

Cristian:Storicamente le fasi di crisi economiche sono state anche quelle che hanno spinto le aziende a fare il possibile per innovare e distinguersi delle altre.
Oggi assistiamo, probabilmente anche a causa della crisi, ad una maggiore attenzione al risparmio in genere, ma in particolare al risparmio energetico.

Fluke si è sempre contraddistinta per innovazione nel mondo degli strumenti, ed è proprio in questi giorni che abbiamo presentato prodotti come la nuova serie di analizzatori di energia 430-II che, oltre ad avere le funzioni di analizzatore di power quality, integra un un algoritmo brevettato che rende monetizzabile gli sprechi dovuti alla cattiva qualità dell’energia. Tutto questo per permettere, all’industria o all’Energy Manager, di valutare subito l’impatto economico che avrebbe una correzione sull’impianto in prova. Fluke risponde quindi alla crisi economica producendo strumenti che diano la possibilità agli utenti di distinguersi sul mercato anche in questi periodi di difficoltà.

Emanuele: Il mio primo Fluke è stato il multimetro digitale da banco Fluke 45. Sono quindi consapevole della qualità dei prodotti che la Fluke propone. Ma con il passare degli anni il mercato della Strumentazione Elettronica si è molto evoluto, ed allo stesso tempo si è anche molto complicato.
Oggi è possibile comparare prezzi e prestazioni con un click, oppure accedere, sempre con un click, al mercato asiatico con prezzi spesso dimezzati.
Quali sono i punti forza di Fluke sia verso i competitors nella stessa fascia alta che verso gli strumenti cinesi a basso costo?

Cristian: Io di solito rispondo a questo tipo di domande con “Tu hai quello per cui hai pagato”. La “qualità“ è una parola molto relativa (ed a volte svalutata), esistono multimetri di “qualità“ da 40€ fino a 800€. Qual è la differenza? La differenza è cosa vogliamo dal nostro strumento. Vogliamo che un multimetro legga solo in maniera grossolana qualche grandezza elettrica o vogliamo che lo strumento che acquistiamo tenga conto di armoniche, che la sua misura rimanga stabile anche in prossimità di inverter, che possa cadere a terra da una scala senza rompersi e soprattutto che qualsiasi cosa succeda, la sicurezza dell’utente sia garantita. Un “multimetro di qualità” da 12€, una volta mi è letteralmente esploso in mano! La ricerca della perfezione ha un costo. FLUKE cura tutti questi aspetti, dalla progettazione alla realizzazione dei nostri strumenti.

Emanuele: Quali sono le caratteristiche dei vostri strumenti che migliorerete e/o aggiungerete in futuro e che nuovi strumenti elettronici avete in cantiere? Ci dobbiamo aspettare anche l’ingresso di Fluke negli Oscilloscopi Digitali da banco o è solo una mia supposizione?

Cristian: A questa domanda ovviamente, non posso rispondere. Alcune novità sono appena state pubblicate sul nostro sito web e altre le vedrete nel corso del 2012. Ma vi garantisco che anche per me, seguire l’uscita di un prodotto è eccitante. Per quanto riguarda l’ingresso nel mondo degli oscilloscopi da banco, rispondo che per il momento FLUKE è concentrata a realizzare i migliori strumenti portatili sul mercato.

Grazie alla disponibilità di Cristian, continuiamo con le interviste interattive!
Nei commenti sentitevi liberi di chiedere info e curiosità sulla strumentazione elettronica, Cristian ha dato la sua disponibilità (nei limiti del possibile) a soddisfare i vostri quesiti!

5 Comments

  1. Emanuele 9 marzo 2012
  2. Cristian Cacioppo 12 marzo 2012
  3. Cristian Cacioppo 12 marzo 2012
  4. catta82 11 maggio 2012
  5. Emanuele 11 maggio 2012

Leave a Reply