Home
Accesso / Registrazione
 di 

[Bluetooth, la guida definitiva] - Soluzioni e applicazioni

bluetooth nfc

Riprende oggi la nostra nuova serie di articoli dedicati al protocollo Bluetooth. Dopo avervi introdotto alle basi, avervi fatto vedere gli aspetti avanzati ed i concetti approfonditi, questa volta ci metteremo le mani sopra: partiremo da casi pratici, dalle specifiche esigenze, e vedremo come si risolve l'implementazione del Bluetooth. Quali schede? Quali chip? Che schemi servono? Per quali usi? Vedremo tutto questo applicato ad Arduino (con una shield estremamente utile) ma non solo, e tra chip singoli e circuiti di condizionamento, oscillatori e capacità di carico, approderemo ad una della più grandi firme del settore, la Nordic. Siete pronti?

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Gius_Res

Bellissimo quello shield per

Bellissimo quello shield per arduino. quanto costa?

ritratto di Piero Boccadoro

Costa poco meno di 20 €. Una

Costa poco meno di 20 €.
Una sciocchezza, in verità.
Ed è molto comodo, se uno ha arduino e vuole usare quello.
In verità, però, le altre soluzioni hanno tutta un'altra caratura e sono più versatili e professionali.

ritratto di Boris L.

Non conosco ANT, se non di

Non conosco ANT, se non di nome. Che cos'è?

ritratto di Piero Boccadoro

Ok, mi aspettavo che qualcuno

Ok, mi aspettavo che qualcuno lo avrebbe chiesto. :)
Sarebbe bello poterlo approfondire in un articolo tematico perchè merita un po' più di spazio di ciò che possiamo dire in un commento.
Se siete d'accordo, se ci sono altre richieste, possiamo pensare di fare un prossimo articolo su questo ma in verità aspetterei voi.
Che ne dite?

ritratto di Piero Boccadoro

Nel frattempo...

Nel frattempo... dell'articolo che ne pensi? :)
Non ti sei espresso per nulla.
Ti è piaciuto, al di là di questo dubbio?

ritratto di Boris L.

Credo che ANT e gazel

Mi piace, molto.
Credo che ANT e gazel meritino più spazio.
Potete approfondire?

ritratto di Giorgio B.

La prima volta che ho letto

La prima volta che ho letto "guida definitiva" ho pensato foste un pò eccessivo ma leggendo gli articoli mi devo ricredere. Siete veramente in gamba. Come sempre.
Stampato e conservato.
Dite ma ci fate un monotematico su questo vero?
Quanti altri articoli ci farete sul bluetooth?

ritratto di Piero Boccadoro

Felici di averti sorpreso

Felici di averti sorpreso :)
Direi che il monotematico è altamente probabile, sì :)
Quanti? Dipende da voi... :)
Abbiamo un altro articolo in scaletta di sicuro, almeno per il momento.
Confermando quello su ANT, sarebbero due.
E, in ogni caso, come sempre, se avete suggerimenti e/o proposte, sono sempre ben accette :)

ritratto di Andrea e Matteo

HC-06

Articolo molto ben fatto e completo anche se non avete fatto alcun cenno al modulo HC-06, molto utilizzato e molto versatile.

C'è qualche motivo in particolare?

 

ritratto di Piero Boccadoro

Grazie. La scelta di non

Grazie.
La scelta di non entrare troppo nello specifico su tutte le possibilità offerte dipende sempre dal tentativo di non appesantire la lettura.
Stiamo parlando di un articolo da più di 3700 parole per cui a questo punto prevale sempre lo scrupolo ;)
Ad ogni modo possiamo approfondire e specificare ulteriormente in un prossimo appuntamento.

ritratto di Andrea e Matteo

Concorde con il principio

Concorde con il principio però avendo a disposizione due scelte personalmente avrei scelto quelle più diffuse e soprattutto quelle più economiche...
Entrambi i moduli costano non meno di 30 euro quindi a mio parere non accessibili a chi come me non vuole spendere un patrimonio per fare alcune prove, mentre l'HC-06 è fortemente utilizzato da coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della connessione wireless spendendo appena 8-10 euro (spediti dalla cina su ebay costerebbero 4, ma questo è un altro discorso)...
Dietro questo modulo e dietro il modulo hc-05 c'è un intero mondo esplorato, ma che non è mai stato approfondito.
Questo ovviamente è il mio parere ;)

ritratto di Giorgio B.

Scusa ma perchè, sullo

Scusa ma perchè, sullo schield di arduino non c'è l'hc-06?

ritratto di Andrea e Matteo

Su questa in particolare

Su questa in particolare no...

Su entrambi è presente il csr bc417 ed una memoria flash (differente), però su quello presente sulla shield i componenti utilizzati hanno un'allocazione diversa da quella presente sul HC-06.
Essendo molto utilizzato, molte case hanno optato per imitare la struttura dei componenti.
Probabilmente hanno anche utilizzato gli stessi componenti ma quello presente sulla shield non è un HC-06.

ritratto di Giorgio B.

Ah, ok. Grazie ;)

Ah, ok.
Grazie ;)

ritratto di adrirobot

Versioni diverse di modulo BlueSMiRF

Ottimo articolo,  per quanto riguarda il modulo BlueSMiRF,  è proprio quello che ho utilizzato per il progetto LittleBot.
A tal proposito posso dire che del modulo BlueSMiRF in realtà la Sparkfun lo propone in cinque versioni diverse:

Quali sono le loro differenze:

  • I tipo “Silver" utilizzano un modulo tipo RN-42 di classe 2, che limita l'intervallo di trasmissione di circa 10 metri;
  • Il tipo HID è essenzialmente la stessa scheda del BlueSMiRF Silver nel cui modulo RN-42 è caricato un firmware HID o "Human Interface Device", che è il protocollo di comunicazione utilizzato per periferiche come tastiere, mouse e joystick. Questo modulo può essere eventualmente riprogrammato per funzionare come un modulo BlueSMiRF Silver
  • I tipo "Gold" utilizzano un modulo tipo RN-41 di classe 1 che può comunicare fino a 100 metri,con un conseguente aumento dei assorbimento da parte della batteria, anche il loro prezzo è maggiore.
  • La differenza tra Mate e SMiRF è rappresentata dalla diversa posizione del pin-out dell'intestazione a sei pin.  Il motivo di questa differenza è che il modulo mate è stato creato specificatamente per le schede Arduino Pro e Arduino LilyPad.
ritratto di Piero Boccadoro

Come sempre i tuoi interventi

Come sempre i tuoi interventi sono preziosi.
Ottime osservazioni ed aggiunte! :D

ritratto di Ivan Scordato

ottimo

Piero, anche se per questa serie di guide non mi sono ancora espresso, sappi che le apprezzo moltissimo e credo che siano delle Ottime guide!
Sono dettagliatissime (quasi, ma visto che determinati argomenti verranno approfonditi in seguito, va bene così) e ben spiegate, sono davvero soddisfatto, CONTINUATE COSI'!!!!
A presto,
Ivan

ritratto di Piero Boccadoro

Grazie :)Ma ti prego, dimmi

Grazie :)
Ma ti prego, dimmi cosa non è dettagliato "al punto giusto" :)
Sul serio, è importante!
Approfondire questo argomento NON è cosa semplice se si vuole essere insieme chiari, esaustivi e sintetici (a 3000 parole alla volta, dire sintetici è un po' un eufemismo ;p).
Preferisco, preferiamo, tutti, che si esca con un articolo in più per chiarire, per spiegare ed approfondire piuttosto che qualcosa non sia chiaro o sia stato trattato in maniere incompleta!
I commenti li abbiamo proprio per questo ;)

ritratto di Giorgio B.

A me piace molto come state

A me piace molto come state procedendo. Quando esce ilprossimo?

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 6 utenti e 59 visitatori collegati.

Ultimi Commenti