Home
Accesso / Registrazione
 di 

Cambiare sistema di illuminazione e passare al LED. Alcune considerazioni da fare in partenza.

Cambiare sistema di illuminazione e passare al LED

Questo post è dedicato a coloro che vorrebbero delle soluzioni avanzate di illuminazione LED da installare negli ambienti della vostra casa e che fanno la scelta di affidarsi all'alto potere di una lampada LED per l'illuminazione interna.

Volete soluzioni di illuminazione a LED per la vostra casa? Perché non scegliere l'alto potere LED per le lampade della vostra abitazione?

Ma quali sono le soluzioni LED? In cosa consistono esattamente? La parola LED è un acronimo inglese che significa Diodi Emettitori di Luce. I LED che si possono acquistare adesso sul mercato sono composti da diodi semiconduttori che sprigionano colore rosso, blu e verde chiaro ogni qual volta la corrente elettrica passa attraverso questi diodi semiconduttori.
Tuttavia questi tre colori che fanno da base dell'illuminazione sprigionata dal LED vengono poi fuse in altre innumerevoli quantità diverse in modo da creare altre tonalità, luce particolare ed in genere lampade da utilizzare per scopi ed installazioni luminose specifiche come nel caso delle luci degli indicatori, l'illuminazione in auto oppure nelle normali torce che tutti noi abbiamo in casa.

I produttori di punta dell'illuminazione basata sulla tecnologia ad alto rendimento LED sono quelli che riescono a garantire un maggiore standard nella qualità della luce emessa anche tra le 50,000 e le 100,000 ore di consumo per lampada. La cosa che rende altamente competitivi i sistemi di illuminazione LED risiede nel fatto che queste luci specifiche hanno bisogno di una piccola quantità di corrente elettrica: per poter funzionare al meglio, le luci LED hanno bisogno solamente di un fabbisogno di corrente elettrica continua che varia tra i 9 ed i 14 volts, quantità che è di gran lunga inferiore a quella consumata e necessaria al funzionamento di qualsiasi luce convenzionale che si ha attualmente in possesso in casa.

Una cosa che è sicura è questa: una volta che il consumatore ha scelto di passare alla tecnologia LED e di installarle in casa, difficilmente poi potrà compiere un passo indietro e tornare alla illuminazione tradizionale. I LED sono piuttosto semplici da installare e si possono utilizzare nei più svariati modi e soddisfano le più varie esigenze di emissione.

Un altro motivo che spingerà nel prossimo future verso l'adozione di questa tipologia di illuminazione anche nelle abitazioni civili è il fatto che i sistemi che si basano sulla tecnologia LED sono molto meno pericolosi dei sistemi di illuminazione standard. Il motivo di questa affermazione risiede nella mancanza di mercurio nei LED, a differenza della normali lampade tradizionali che al loro interno hanno quantità di questo materiale.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di mario gigi

citando

citando l'articolo:

"......le luci LED hanno bisogno solamente di un fabbisogno di corrente elettrica continua che varia tra i 9 ed i 14 volts........"

piccola correzione:

I volt si usano per le tensioni elettriche, non per le correnti elettriche che sono invece espresse in Ampere [A]

ritratto di Agutu

grazie per la correzione

Opss..scappato, chiedo scusa, non ci avevo fatto caso.

ritratto di Foxato

citando: "le luci LED hanno

citando: "le luci LED hanno bisogno solamente di un fabbisogno di corrente elettrica continua che varia tra i 9 ed i 14 volts, quantità che è di gran lunga inferiore a quella consumata e necessaria al funzionamento di qualsiasi luce convenzionale che si ha attualmente in possesso in casa."

faccio inoltre notare che dalla frase sembra che i led avendo tensione di alimentazione più bassa consumino meno... cosa non vera, si dovrebbe invece relazionare la potenza assorbita con la potenza di luce emessa...

ritratto di ernenek37

dissipazione LED

ricordo che i Led dissipano molto calore,esso deve essere correttamente dissipato pena il decadimento anticipato delle prestazioni dei Led!
Per dare l'idea del "problema" un Led alimentato a corrente costante di 350 mA con una VF ( tensione di conduzione) 3,2 V, richiede 1,12 W,di questi circa il 20% viene trasformato in luce,il rimanente in calore.
Il trasferimento di calore viene effettuato quasi totalmente per conduzione
Normalmente il costruttore indica il valore del k che permette di calcolare il dissipatore per tale potenza.
Morale:i Led sono bellissimi,hanno molte qualità, ma non prendiamo sottogamba le loro necessità:dissipazione,corrente di alimentazione costante,protezione da picchi di corrente e tensione e non ultimo un buon sistema ottico per ridurre l'abbagliamento!

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 24 utenti e 70 visitatori collegati.

Ultimi Commenti