Home
Accesso / Registrazione
 di 

Eads mostra al mondo un nuovo concetto di elicottero ecologico

elicottero ibrido

Berlino, Germania – E’ stato sviluppato un nuovo sistema di propulsione per gli aerei basato su sistema ibrido elettrico-diesel che promette fino al 50% di risparmio di carburante

Tutta l'industria aerospaziale è attiva per rispettare l'accordo presentato da tutti i membri della International Air Transport Association (IATA) per ridurre del 50% le emissioni di biossido di carbonio.

Per questo motivo oggi l'azienda aerospaziale concentra gran parte dei suoi investimenti in sostenibilità del trasporto aereo futuro.

Nella capitale tedesca all'aeroporto di Schönefeld sarà mostrato a breve il prototipo di un nuovo concetto di elicottero sostenibile.

La novità principale si trova nel sistema di propulsione e l'architettura ad alta efficienza. Il nuovo elicottero sviluppato da Eurocopter è in grado di raggiungere un 50% di emissioni di CO2 in meno rispetto a un elicottero convenzionale.

La prima novità importante consiste nella propulsione che viene fornito da un sistema ibrido elettrico-diesel. Due i motori diesel di nuova generazione, con pistoni contrapposti e cilindri contrapposti (Opoc ™), forniti dalla società americana EcoMotors.

Un motore diesel è stato già utilizzato per far funzionare gli elicotteri nel 2009 dall’ingegnere australiano Graeme Smith, che usano un pressofuso in alluminio ultraleggero Deltahawk, ma questa volta il motore è qualcosa di completamente nuovo.

Il sistema brevettato OPOC è un composto turbocompresso a due tempi di due cilindri disposti in direzione opposta all'albero a gomiti. Due pistoni si muovono in direzioni opposte all'interno di ogni pistoni. Nel OPOC non vi sono valvole o albero a camme, il combustibile è iniettato direttamente da un foro ad una estremità del cilindro nell'altro lato si trova un piccolo spazio di raccolta per i gas di scarico. Al movimento del pistone si apre alternativamente una delle due porte, è chiaro che la posizione degli spazi di raccolta determinano il gas in ingresso e il tempo di espulsione. Il carburante è iniettato da una turbopompa, che è azionata elettricamente quando il motore gira a bassi regimi e il gas di scarico e non ha un’elevata pressione.

Il sistema OPOC è più leggero, più efficiente ed economico rispetto ad un progetto convenzionale, inoltre è garantito un risparmio di carburante del 30% rispetto ad una normale motore e fornisce una potenza - a-peso di 2KW/Kg. EcoMotor International ricevette l'interesse di Eads già durante la "Heli Expo 2010" tenutasi a Huston, Texas, nel mese di febbraio.

Nel velivolo presentato a Berlino il motore Opoc era collegato a generatori di energia elettrica. Questi trasformano la potenza meccanica in energia elettrica sfruttando le parti rappresentate dal rotore e la coda e le batterie. I due rotori sono azionati da diversi motori elettrici e la centralina ha la facoltà di aumentare il potere di uno dei due rotori senza aumentare necessariamente l'altro.

La batteria di nuova generazione utilizzata è in grado di fornire la potenza necessaria per decollare e atterrare, senza i motori diesel. In questo modo potrebbe essere possibile utilizzare l'elicottero in città nelle ore notturne, ma attualmente per motivi di sicurezza i motori Opoc devono essere tenuti in esecuzione.

Il sistema di propulsione è solo uno dei miglioramenti. L'intera architettura del veicolo è stata studiata per ridurre la resistenza aerodinamica e aumentare l'efficienza. Prima di tutto il rotore principale è libero di inclinarsi rispetto alla fusoliera. Durante il volo il rotore può piegarsi in avanti mentre la fusoliera è allineata con la direzione di flusso principale. Inoltre le superfici di coda più grande del normale danno garanzia di una certa velocità e manovrabilità senza utilizzare il rotore di coda. (da Avionews)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 28 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti