Energia nucleare, le ragioni di favorevoli e contrari

Energia nucleare, le ragioni di favorevoli e contrari

Energia nucleare. Anche se nell’immaginario di noi italiani l’energia nucleare è un ricordo ormai lontano, legato all’esplosione della centrale di Chernobyl, da allora molte cose sono cambiate. Vediamo insieme quali sono i pro e i contro di questo sistema energetico.

Molti sostengono che, fatta eccezione per le rinnovabili che sono quasi completamente pulite, l’energia nucleare fornisca un basso inquinamento. L’energia prodotta dai combustibili fossili (carbone, gas, petrolio) è infatti responsabile di gran parte dell’inquinamento dei nostri territori. La combustione del carbone produce anidride carbonica e distrugge lo strato dell’ozono che ci protegge dai raggi ultravioletti del sole. Inoltre, secondo le più recenti stime, le riserve dei combustibili fossili sono destinate a terminare entro cinquanta anni.

Energia nucleare: i pro e i contro

Sugli approvvigionamenti di uranio, uno dei minerali necessari per produrre energia nucleare, gli scienziati hanno pareri discordanti. Secondo alcuni ce ne sarà ancora per mille anni, secondo altri si sta esaurendo e i costi di estrazione sono altissimi. I residui della lavorazione chimica dell’uranio poi, si chiamano radon e sono radioattivi, mortali, ma anche la cenere del carbone ha un impatto letale sulla salute umana.

Un altro fattore che i favorevoli tirano spesso fuori è quello della sicurezza. Gli impianti di nuova generazione sono molto sicuri ed un Emergency Core Cooling System (Sistema di Raffreddamento di Emergenza del Core) assicura che in caso di incidente ci sia abbastanza acqua per raffreddare il reattore.

I contrari però sostengono che, gli incidenti portano temperature altissime nelle centrali e il rischio di un mancato raffreddamento e quindi di rotture e crolli e rilascio di isotopi negativi nell’atmosfera è sempre presente, come dimostrano i disastri di Three Mile Island e Chernobyl.

Coloro che sono contrari inoltre sanno bene che le radiazioni che possono fuoriuscire dalle centrali dove si produce energia nucleare provocano cancro, malattie specifiche da radiazioni e mutazioni genetiche. Inoltre il problema più grosso è quello dello stoccaggio di scorie radioattive. Il trasporto delle scorie è sempre molto pericoloso, non esistono molti siti e impianti di stoccaggio e spesso entrano in questo lucroso business organizzazioni criminali e mafiose.

10 Comments

  1. sorex 18 febbraio 2011
  2. giuskina 18 febbraio 2011
  3. gabri87 18 febbraio 2011
  4. sorex 18 febbraio 2011
  5. smania2000 smania2000 18 febbraio 2011
  6. mingoweb 18 febbraio 2011
  7. linus 18 febbraio 2011
  8. bustale 19 febbraio 2011
  9. linus 20 febbraio 2011
  10. gabri87 20 febbraio 2011

Leave a Reply