Home
Accesso / Registrazione
 di 

Firmata: il protocollo standard per comunicare con i microcontrollori

Firmata

Firmata è un protocollo generico per consentire la comunicazione tra un microcontrollore e un computer host. Scopriamo in questo articolo in cosa consiste questo protocollo, quali sono i suoi vantaggi, e come possa essere utilizzato a livello pratico.

Contenuto esclusivo per gli ABBONATI PLATINUM di Elettronica Open Source.

Leggi subito tutto l'articolo e poi ricevilo in PDF all'interno di EOS-Book insieme a tanti altri vantaggi offerti dall'Abbonamento Platinum! Diventa Utente PLATINUM

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DI UN ABBONAMENTO ANNUALE CHE COMPRENDE ANCHE TUTTO L'ARCHIVIO

 

 

 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di delfino_curioso

Ottimo da sapere! Quanti test

Ottimo da sapere!
Quanti test fatti "a mano" per vedere come rispondevano i pin di vari chip ai livelli logici ed ai segnali che venivano loro applicati!
Dopo aver letto l'articolo mi sono messo a cercare in rete qualche informazione aggiuntiva sul Firmata.
Mi chiedo: tale protocollo è implementato solo (o principalmente) per chip Atmel montati sulle schede Arduino o si trova qualche implementazione per altri microcontrollori (PIC, Freescale, Texas Ins. etc.)?
Ad ogni modo, grazie per averci illuminato su questa alternativa più "comoda" al debug nudo e crudo ;-)

ritratto di slovati

Attualmente esistono versioni

Attualmente esistono versioni del protocollo per tutte le schede della famiglia Arduino, e una versione per il Raspberry Pi. Per altri tipi di schede non ho notizie di versioni "ufficiali". In teoria basterebbe comunque fare un "porting" del codice originale, adattandolo alle caratteristiche dello specifico microcontrollore (numero e tipo di I/O, libreria per la gestione della seriale, ecc.).

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 15 utenti e 63 visitatori collegati.

Ultimi Commenti