Home
Accesso / Registrazione
 di 

Hackerare un Modem DSL

hackerare un modem

Configurare localmente il modem anche se il firmware non lo permette. Un dispositivo da collegare nello slot del modem 931WII ZXDSL, un dispositivo di accesso VDSL2 che supporta molteplici modalità linea di trasmissione. Offre quattro interfacce Ethernet 10/100 e wireless IEEE802.11b/g/n.

Una volta aver installato il modem ZXDSL ci si è accorti che era impossibile cambiare le usuali impostazioni di routine di base: password di amministrazione, creazione di port forwarding, configurazione wireless. Sembra che fosse completamente incapace di accedere al pannello di configurazione del router. Una possibilità di aggirare questo ostacolo è fornita da una soluzione hardware. Dopo aver rapidamente individuato la porta seriale si è inserito un ricetrasmettitore RS232 che era in grado accedere all’interfaccia telnet del router. A parte alcuni problemi di timeout Ethernet, il router, ora, funziona correttamente.

EIA RS-232 è uno standard EIA equivalente allo standard europeo CCITT V21/V24, che definisce un'interfaccia seriale a bassa velocità per lo scambio di dati tra dispositivi digitali. Stendendo un cavo fisico tra due apparecchiature elettroniche dotate di una porta RS-232 è possibile realizzare una comunicazione tra di loro.

Il progetto hardware consiste nell’utilizzo del transceiver HIN202 della Intersil collegato alla porta seriale del modem. L’utilizzo del transceiver è finalizzato alla conversione elettrica dei segnali da TTL a RS-232. La soluzione in questo campo può essere molteplice, l’autore ha voluto usare una soluzione semplice e immediata.

scehma elettrico

connessione circuito

Un eccezionale dispositivo della LPRS sono i moduli ER. I moduli ER400TRS, sono dotati di software Easy Radio, il quale, tramite un microcontrollore incorporato, svolge le funzioni di interfacciamento con il modulo stesso e porta, in uscita, un protocollo seriale standard 232, pulito e semplice da utilizzare.

Il segnale seriale in uscita dal modulo ER400TRS e' di livello TTL, puo' quindi essere interfacciato, con estrema semplicita', a qualsiasi microcontrollore che sia in grado di interpretare questo comune standard; ottimo quindi con i PICMicro, i BX24 o i Basic Stamp, etc. Oppure, tramite un MAX232 e qualche componente, puo' facilmente essere realizzata una interfaccia per un PC o periferiche che utilizzano lo standard RS232. In genere i segnali utilizzati dai sistemi digitali sono "TTL compatibili", cioè variano tra 0 e 5V, oppure variano tra 0 V e 3,3 V: non sono quindi direttamente compatibili con la standard RS232. In commercio esistono appositi traslatori di livello che hanno il compito di fornire sia in trasmissione che in ricezione gli opportuni livelli pur non modificando la forma del segnale trasmesso. Alcuni integrati (per esempio i classici 1488 e 1489, rispettivamente un trasmettitore ed un ricevitore, ambedue a quattro canali) sono molto usati in sistemi in cui è presente (oltre all'alimentazione logica di  5V o 3.3V ) anche un'alimentazione duale a +/-12V.

Questi integrati, come praticamente tutti i circuiti di questo tipo, contengono un inverter per ciascun canale e quindi, per esempio, se in ingresso è presente una tensione di -12V (cioè "uno" logico)  in uscita saranno ovviamente presenti 5V (cioè "uno" logico). L'uso di questi integrati è semplice ma non è sempre attuabile a causa della necessità di disporre di tre alimentazioni: si pensi per esempio alle apparecchiature alimentate a batteria. Il MAX232 (ed integrati simili, fatti da un po' tutti i produttori di semiconduttori) è un circuito integrato che permette il collegamento tra logica TTL o CMOS a 5V e le tensioni RS-232, partendo solo da un'alimentazione a 5V. Per ottenere la tensione positiva e negative necessarie per il funzionamento dell'integrato è usata una configurazione a pompa di carica, costituito da circuiti interni all'integrato e quattro condensatori esterni.

La capacità effettiva dipende dal tipo di integrato e dalla relativa frequenza di commutazione; a volte i condensatori sono presenti all'interno dell'integrato stesso. La sezione ricevente del MAX232 è costituita da due porte invertenti che accettano in ingresso una tensione di +/- 12V (o altra tensione compatibile allo standard RS232) ed in uscita presentano un segnale TTL compatibile. La sezione trasmittente ha due driver invertenti con in ingresso TTL compatibile e capaci  di erogare a vuoto una tensione di poco meno di +/- 10V, compatibile con lo standard RS232.

Acquista il transceiver HIN202 da Farnell

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 3 utenti e 29 visitatori collegati.

Ultimi Commenti