Transistor – Introduzione

transistor

C’è stata, e c’è ancora, una tendenza da parte dei tecnici elettronici e degli ingegneri di mettere a confronto i circuiti a valvole e i transistor.
Alcuni confronti sono inevitabili, possono portare a conclusioni completamente errate sui transistor e sui loro usi in alcuni circuiti, come quelli a valvola, dove le tecniche che si utilizzano sono diverse rispetto a quelle usate con i transistor. Anche se si possono fare varie analogie tra i circuiti a valvola e i circuiti a transistor, i transistor non sono comunque un miglioramento deil lavoro dei circuiti a valvola.
E’ un entità a sè stante. E’ separato e indipendente e così deve essere trattato.
I transistor hanno le proprie peculiarità. In diverse occasione possiedono dei vantaggi considerevoli rispetto alle valvole, ma allo stato attuale delle tecniche costruttive i transistor hanno molte limitazioni. E’ così. La funzione di questo libro è di aiutare il lettore a diventare familiare con alcune delle caratteristiche principali dei transistor. Così, i capitoli che seguono descrivono le prestazioni dei transistor, prove e verifiche.
Le piccole dimensioni dei transistor e i loro bassissimi consumi in termini di potenza rendono il loro utilizzo in certe classi di circuiti praticamente ovvio. Nei dispositivi dove il peso è un fattore importante e dove le dimensioni delle batterie devono essere contenute, i transistor hanno unito le forze con i componenti miniaturizzati. Ad esempio, negli apparecchi acustici i transistor hanno praticamente rimpiazzato le operazioni svolte con le valvole. Un’altra fonte di impiego per i transistor è nei ricevitori portatili.
La questione che i transistor sostituiranno le valvole è stata posta in seguito. Questo può o non essere il caso. Una volta si credeva che i radio ricevitori avrebbero reso tutti i fonografi obsoleti. Si supponeva che la televisione dovesse eliminare completamente i film. Potrebbe perfettamente essere che i transistor supporteranno, non rimpiazzeranno le valvole, e quindi ogni tipo, eseguirà quei lavori per cui è più adatto.
In ogni caso, i transistor sono qui per rimanere. E dato che sarà così, i tecnici elettronici e gli ingegneri dovranno imparare a lavorare e vivere con i transistor, e drovranno diventare pratici con essi così come hanno fatto per le valvole.
Questo libro non vi insegnerà tutto quello che c’è da sapere sui transistor, tantomeno non possiamo farlo noi se questo libro è tre volte più largo di questo articolo. L’elettronica dei transistor è probabilmente una delle branche di quest’industria che sta crescendo più velocemente. E’ inevitabile che verranno sviluppate nuove tecniche di produzione. Verranno rilasciati regolarmente nuovi tipi di transistor. Ma anche se questo libro non è completo, gli editori credono che sia un passo nella giusta direzione. La persona che ha capito qualcosa della teoria dei transistor, applicazioni pratiche ed il suo utilizzo è il successivo passo. E questo è il lavoro di questo libro, aiutare il lettore a fare questo passo.
Gli editori ringraziano la cortesia dell’Istituto dei Radio Ingnegneri per il permesso di includere parte di un articolo preso da "Proceedings of the IRE on the tetrode transistor amplifier and oscillator (written by R. L. Wallace, Jr., L. G. Schimpf and E. Dickten)". Il materiale mostrato in questo libro è una collezione di articoli apparsi su RADIO-ELECTRONICS Magazine. Gli autori sono: Edwin Bohr, Joseph Braumbeck, Henry A. Kampf, Thomas G. Knight, Edward D. Padgett, Sol D. Prensky, I. Queen, Harold Reed, Stan Schenkerman, J. R. Steen, and Rufus P. Turner.

Leave a Reply